Header


L’uscita del nuovo Tigrottino ci proietta alla gara di domenica in casa contro il Lecco.
Il pareggio contro la Virtus Bergamo ha lasciato l’amaro in bocca a molti tifosi anche se, per come si era messo il match (2-0), è stato più un punto guadagnato che due persi. Domenica avremo di fronte un avversario ferito che, dopo la scoppola subita con il Monza, avrà voglia di rivalsa. Il compito dei nostri ragazzi sarà quello di non farsi trovare impreparati e prendere da subito “il toro per le corna” per evitare spiacevoli sorprese.
Noi tifosi invece dovremo tenere un atteggiamento alla fra Cristoforo dei Promessi Sposi (visto che incontriamo il Lecco perché non tirare in ballo il celebre romanzo di Manzoni?); un comportamento di fede e speranza nella Provvidenza, nel nostro caso in questi ragazzi, che devono riprendere il discorso vittorie abbandonato in quel di Alzano. Senza tirare in ballo paroloni come “crisi”, una non vittoria certamente qualche domanda e più che un malumore si farebbe vivo in alcuni di noi. Ma certo non voglio mettere pressione!
Assolutamente da evitare invece un atteggiamento alla Renzo che, visto che non riusciva ad aver pace con la sua Lucia, ad un certo punto pensa quasi di abbandonare tutto quando le cose non vanno come vorrebbe lui. Il nostro compito sarà sempre quello di avere fiducia in questa squadra e sostenerla, sostegno che però deve essere supportato dai fatti come impegno e dedizione per la causa. Infatti il pareggio contro la Virtus è stato in parte digerito proprio per la voglia dimostrata da questi ragazzi di non voler mollare anche quando sembrava che tutto potesse volgere al peggio.
Pensando sempre positivo, avviamoci con fiducia verso la partita con il Lecco; lo Speroni e i suoi tifosi vogliono vedere una vittoria!
ANDREA D’EMILIO

0 commenti: