Header


Ruspe in azione allo Speroni per la bonifica del terreno che entro la prossima stagione sarà trasformato in un campo di calcio a 11 a disposizione della Pro Patria. Finalmente sembra terminata la lunga attesa che ha sfibrato l’ambiente intero. Dell’intervento si sta facendo carico l’amministrazione comunale, che è riuscita a ottimizzare le risorse, ottenendo un significativo ribasso d’asta del 42% rispetto ai 192 mila euro inizialmente previsti (il risparmio è dunque quantificabile in circa 80 mila euro). La Pro Patria dovrà contribuire al completamento dell’opera e al pagamento di un forfait anno nell’ambito della convenzione che verrà sottoscritta nei prossimi giorni. Un ritorno al passato che parifica la società biancoblù alle altre società sportive cittadine. Un contributo da cui la società bustocca era stata esentata negli ultimi, come conferma Alberto Armiraglio, ex assessore allo sport e ora nel board biancoblù.

0 commenti: