Header


Terminata la rifinitura, sul volto di mister Bonazzi non manca certamente il sorriso. Uno stile quello del mister che è ormai una consuetudine  che ricorre al solito e alquanto fatalista”vediamo” per sdrammatizzare la situazione, un claim che è ormai diventato un classico pe trasmettere ottimismo. Per fortuna, visto che alla vigilia del match con il favorito Monza non si può certamente dire che la settimana abbia portato buone notizie. Alla preventivabile squalifica del terzino Barzaghi si devono sommare le indisponibilità delle punte Cappai e Casiraghi e la non perfetta condizione di Bortoluz che si allenato a ritmo ridotto per tutta la settimana. Per la serie “adesso chi segna”. Bonazzi fa buon viso a cattiva sorte e garantisce che qualcuno giocherà. Concetto semplice e alquanto scontato, ma intanto a centrocampo ricorre ai santi, anzi a Santic, per arginare un Monza a trazione anteriore. D’Errico toglie il sonno a qualche tifoso, ma anche mister Bonazzi non è tranquillo e tenta di arginare l’esuberante ala brianzola con uno scambio di fasce tra Piras e Tondini. Il Monza è forte e Bonazzi lo riconosce: “candidata numero uno alla promozione, squadra completa con un 4-2-4 ben interpretato con giovani di prospettiva, ma con il difetto di subire le ripartenze”. Insomma, attenti dietro e rapidi davanti sembra essere la ricetta per cuocere a fuoco lento il risotto alla monzese. Settimana difficile dopo la contestazione? Mister Bonazzi non si muove di un millimetro: “ Il pubblico deve essere l’uomo in più…non in meno. L’ ho sempre detto e lo ripeto”. Punto. A proposito dei calci d’angolo organizzati che non piacciono ai tifosi, il tecnico spiega: “Io suggerisco durante la settimana diverse opzioni, poi è Santana che decide in campo come batterli in base allo schieramento avversario”. La Pro Patria ideale di mister Bonazzi quando la vedremo? “Già vista in diverse occcasioni - dice il mister, ma solo per dei brevi tratti, dobbiamo dare continuità trovando un giusto equilibrio di squadra, ma vedo potenzialità in questo gruppo”. Intanto, good news da Alberto Armiraglio presente allo Speroni che conferma l’avvio dei lavori per i nuovi campi a partire da mercoledì prossimo. Ci vorrà del tempo per poterne beneficiare, non prima del prossimo campionato, ma chi ben inizia è a metà dell’opera.

Flavio Vergani

0 commenti: