Header


La vittoria è arrivata, ma la prestazione non ha soddisfatto mister Bonazzi. Il motivo principale è stata la mancanza del “killer instinct” che avrebbe permesso di chiudere la partita ben prima del novantesimo minuto.

Un’insoddisfazione che segue una vittoria esterna che non arrivava da ben 17 mesi, ma che evidentemente non è bastata per aprire il tecnico al sorriso.

Sappiamo quanto l’allenatore sia, nel bene e nel male, “staccato" dal risultato del campo e concentrato sui miglioramenti della squadra e non averli notati nel match di Bolzano è stato elemento di predominante insoddisfazione.

L’infermeria non aiuta certamente il processo di sviluppo del progetto vista la lista degli infortunati eccellenti presenti sulla lavagna dei marcanti visita: a Gherardi e Mauri che fino a ieri sedevano in sala d’attesa si è aggiunto Mario Santana che ha subito una forte botta al ginocchio i cui danni verranno valutati in settimana con indagini strumentali.

Tre pezzi forti della squadra che potrebbero venir meno nella sfida di domenica prossima con il lanciatissimo Ciliverghe de “Galera”Vignali che arriverà a Busto carico come una molla.

Oltre al risultato, da Bolzano arriva la bella notizia relativa al rientro di Filomeno che ritrova il campo dopo il lungo infortunio di inizio stagione. Un ragazzo di grande potenzialità chiamato a disciplinarsi in campo per trovare la giusta concentrazione che gli permetterebbe di mettersi in luce. Il ragazzo ha forza, tecnica e velocità, adesso deve trovare il giusto modo per non disperdere il suo potenziale intestardendosi in sterili azioni personali. Se trovasse l’equilibrio tecnico-tattico potrebbe essere la vera rivelazione dell’anno.

Flavio Vergani

0 commenti: