Header


Qualche giorno fa abbiamo sentito Luca Cirigliano, zio di Chiara, per un aggiornamento sulla raccolta fondi atta a donare un’incubatrice all’ Ospedale di Varese, dove è stata curata la piccola nipotina volata in cielo. Luca ci raccontava la gara di solidarietà che lo ha travolto, tante piccole cifre che messe insieme avevano raggiunto il 70% della quota necessaria all’acquisto dell’incubatrice. Luca si è portato avanti incontrato l’azienda tedesca che potrebbe fornire un’incubatrice unica nel suo genere che impreziosirebbe la dotazione dell’ospedale di Varese. L’importanza di tale strumento non è semplice da comprendere per chi non ha conoscenza del suo reale utilizzo, ma si pensi all’importanza di avere strumenti avanzati per il controllo della temperatura, piuttosto che avanzati sistemi di monitoraggio delle condizioni del bambino, oppure la possibilità di registrare su disco fisso le voci dei genitori o selezionata musica per trasmettere al bimbo un collegamento sonoro con la realtà che lo tenga tranquillo. Luca ci ha invitato a controllare sul sito dedicato a Chiara l’avanzamento della raccolta fondi per poterla documentare alle persone interessate. Così, oggi, seppur a distanza di solo qualche giorno, abbiamo dato un occhio e questo è stato il risultato che ci ha commossi. A questo punto si può fare di più...perché Chiara se lo merita... CLICCA PER ENTRARE NELLA CASA DI CHIARA

Grazie alla vostra generosità abbiamo raggiunto il  100% della quota

Lo scopo dell’iniziativa era di riuscire a raccogliere la somma di euro 22570,00 per l’acquisto di un’incubatrice da donare al reparto di neonatologia dell’Ospedale del Ponte di Varese. La consegna dell’incubatrice avverrà entro e non oltre la fine di quest’anno e a breve pubblicheremo la copia della fattura del fornitore.

Abbiamo pensato che La Casa di Chiara deve continuare a Vivere con noi! 

Eventuali somme aggiuntive, verranno destinate per nuovi progetti.

Forza Chiara !!!

0 commenti: