Header

Anticipiamo l'intervista ad Alex Tondini pubblicata sul "Tigrottino"da oggi in edicola.
Carta d’identità:
Mi chiamo Alex Tondini, sono nato a Magenta il 9 Luglio 1998
Esperienze calcistiche precedenti
Due anni nella Reggiana, dopo il settore giovanile della Pro Patria.
Le tue caratteristiche tecniche
Ho iniziato come difensore centrale, poi mi sono spostato sulla fascia. Avendo doti di corsa credo di poter dare una mano in fase di spinta, devo migliorare quella difensiva.
Impatto con la serie D
Abbastanza difficile, il settore giovanile è diverso, giocare contro gli adulti non è semplice.
Spesso vediamo in campo un Tondini a due facce, timido in difesa, più sfrontato in attacco, come mai?
Sono le mie caratteristiche, quando  ho più libertà e meno compiti di marcatura trovo tutto più semplice.
Un pregio e un difetto
Il pregio è quello di sapere legare con i compagni e imparare da loro osservandoli. Il difetto è quello di non ascoltare sempre i consigli e farli miei.
Che ragazzo sei fuori dal campo?
Mi piace trovarmi con gli amici, andare a ballare quando non ci sono impegni calcistici.
Hai la patente?
La sto facendo
Meglio le ragazze more o bionde?
Bionde
Mare o montagna?
Mare
Dove ti vedi tra cinque anni?
Il sogno di tutti è andare in serie A, per ora spero di arrivare in Lega Pro con la Pro Patria. Sono ancora di proprietà Reggiana, per cui spero che con una squadra o con l’altra riesca ad arrivare in una categoria superiore .
Con quale compagno hai legato di più?
Mi trovo bene con tutti, particolarmente con i più giovani.
A quale squadra tieni?
Inter
Che sogno hai nella vita?
Diventare qualcuno nel calcio
Flavio Vergani

0 commenti: