Header


La Festa degli auguri del Pro Patria Club, svoltasi nella sala eventi di "Slottery", ha fatto centro. Grande partecipazione e unanimi consensi per la nuova formula pensata dal direttivo che ha privilegiato una soluzione "smart" più in linea con il trend del momento.
L'ambiente sobrio ed elegante di Slottery ha inizialmente intimidito  la tifoseria apparsa tiepida e contenuta, ma quando sul palco sono saliti i giocatori capitanati da Mario Santana, la presidente Patrizia Testa e il Direttore Sportivo Sandro Turotti, il rispettoso cerimoniale è stato messo da parte a favore di un entusiasmo travolgente.
Monzani, Gionta, Piras, Angioletti, Di Sabato, Pedone, Santic, Andreasson, Scuderi, Colombo, Mauri, Cappai, Gherardi Bortoluz con mister Bonazzi hanno avvertito sulla loro pelle tutto il calore della tifoseria e l' affetto per la squadra dei record che dopo 75 anni ha saputo emulare il filotto delle otto vittorie consecutive (ultimo nel 1941).
I ragazzi biancoblù hanno accettato la sfida dichiarandosi pronti a chiudere al meglio l'anno per poi ripetersi nel 2017 per scrivere una pagina importante del libro biancoblù. 
Presente anche lo staff della Pro Patria capitanato dal team manager Beppe Gonnella calorosamente applaudito dai presenti e con lui tutti i componenti del back office  quale parte integrante e importante del progetto biancoblù, il cui lavoro spesso oscuro è fondamentale per la crescita sinergica.
Dopo le parole di Roberto Centenaro, presidente del club e di Patrizia Testa, CEO della Pro Patria,ecco la presentazione all'americana dei giocatori per soddisfare la curiosità dei molti tifosi che ne reclamavano i nomi ( "vederli in campo sembrano diversi che di persona") e quindi chiusura con le parole di Alberto Armiraglio che ha ricordato il suo impegno come assessore allo sport nel traghettare questa eccellente dirigenza in via Cà Bianca.
Poi, con il delizioso sottofondo delle note jazz di un duo di ottimo livello ci si è augurati il meglio per la chiusura dell' anno e l'inizio del prossimo tra la grande soddisfazione dei presenti che sono stati generosi di complimenti per l'organizzazione, sdoganando definitivamente la formula risultata vincente sotto tutti i punti di vista.
Citazione finale per la redazione del Tigrottino, in particolare per la new entry Simone Merlotti, vera e propria "deus ex machina" del magazine e per il grande Alberto Pedotti che instancabilmente lavora per lo sviluppo del giornale.
Giovanni Garavaglia ha colorato la serata con i suoi magici scatti consegnando la serata alla storia.
Si ringrazia la direzione di Slottery per la perfetta organizzazione, in particolare Veronica che ha supportato con grande professionalità e disponibilità il progetto.
Direttivo Pro Patria Club

0 commenti: