Header

Mattia Montini
I tigrotti lavorano sodo, dopo l'amichevole con il Busto 81 vinta per tre a zero, la truppa di mister Bonazzi sta sudando per preparare la gara con la Virtus Bergamo. Dopo Natale e i Re magi a Busto è già tempo di vedere la Madonna. L'allenatore dei bergamaschi è chiamato a riscattare un girone di andata così e così se paragonato alle aspettative della vigilia che davano i suoi ragazzi come favoriti per la vittoria finale. Un pronostico condiviso anche da mister Bonazzi e dal direttore sportivo Sandro Turotti. Tra i tigrotti mancherà Sasà Ferraro che sconterà la seconda giornata di squalifica e Bortoluz per il noto infortunio muscolare. Sotto osservazione "Swarosky" Cappai che deve dimostrare che i suoi infortuni sono terminati tanto da coniugare al passato i tristi ricordi( "inCappai in qualche infortunio"). Sul fronte mercato si valuta il difensore centrale classe 1997 Triveri, svincolatosi dall'Olginatese. La strategia è chiara: inserire un under in difesa per poter far giocare Cappai come centravanti senza sacrificare il centrocampo tutto fosforo con Santic, Di Sabato e Pedone.
Intanto, a proposito di punte ha fatto scalpore la trattativa che sta portando a Sassuolo Mattia Montini, la punta conosciuta a Busto lo scorso anno che anche lui non scherzò quanto ad infortuni.
Dopo i suoi 11 goal realizzati con il Monopoli per lui si è mosso patron Squinzi con la proposta di un contratto quadriennale. Probabile che poi verrà girato in serie B, seppur se sulle tracce del romano sembra esserci anche il Lecce che punta alla vittoria finale nel girone C di Lega Pro.
Altro gioiello cercato da mezza serie B è la punta classe 94 Terrani, lo scorso anno a Busto che la Lucchese ha messo sul mercato per capitalizzare il  suo investimento, visto che il ragazzo è in scadenza di contratto.
Insomma, La Gorga sta andando in B con l'Alessandria, Montini punta alla serie A, Terrani lo vogliono in B, i vari Marra, Salifu, Capua giocano in pianta stabile in Lega Pro, per cui sorge spontanea la domanda sui motivi per i quali la Pro Patria dello scorso anno fosse così scarsa. Misteri del calcio.
Flavio Vergani

0 commenti: