Header

 La Pro Patria brinda a Lecco con il “Mirto” di Sardegna. E’ infatti l’under Piras a regalarsi una doppietta che ribalta l’iniziale vantaggio del Lecco ,quando all’ottavo del primo tempo Malvestiti violava la porta di Monzani.

Per il sito Leccosportweb.it non sono state le decine di punti di differenza in classifica a determinare la sconfitta del Lecco, ma la terna arbitrale che avrebbe pesantemente influito sul risultato, tanto da dichiarare che si è giocato in 11 contro 13. Testuale:” Il Lecco mette in ginocchio l’Aurora Pro Patria per un tempo. Ma poi sale in cattedra la terna arbitrale e i blucelesti escono sconfitti per 2 a 1 dal match dalla vice-capolista del campionato.La squadra di Alberto Bertolini passa in vantaggio all’8’ con un gran gol di Mattia Malvestiti. Poi gioca un bel calcio, crea diverse situazioni per il raddoppio e mette alle corde i bustocchi, inesistenti. Poi, come detto, sale in cattedra la terna arbitrale. Al 46’ il portiere travolge in uscita Davide Caraffa e l’arbitro lo espelle. Ma l’assistente Daniele Sonetti si erge a protagonista segnalando un fuorigioco contestatissimo e annulla tutto. Peggio ancora nella ripresa quando, sull’1 a 1, l’Aurora Pro Patria segna un gol nato da una situazione di fuorigioco chilometrico. E alla fine viene pure espulso col rosso diretto Simone Dejori per un fallo sulla trequarti. Un bel Lecco, con cuore e cattiveria. Ma in 11 contro 13 era davvero dura... Certamente non è stata la miglior Pro Patria della stagione, ma appena si è messo in campo il fosforo di Disabato, arbitro si o arbitro no, la partita è cambiata e l’obiettivo è stato centrato. Curiosi anche altri commenti di questo sito che ha fatto divertire i molti che hanno seguito il match in diretta, ne riportiamo due: “Cambio nel Lecco. Dentro Locatelli per Marcone. L'assistente alza la bandierina per chiamare l'arbitro. Non si capisce perché non sia riuscito ad alzarla in occasione del gol della Pro Patria...” Forse un principio di ictus poi risolto? La seconda: “Finisce qui. Una Pro Patria inguardabile espugna Lecco senza alcun merito”. Per fortuna inguardabile, pensate se fosse stata guardabile come sarebbe finita in 13 contro 11. Insomma, le alleanze vanno e vengono: l’altra volta furono il ghiaccio e il sindaco alleati con il Lecco, oggi l'arbitro e i guardialinee con la Pro Patria. Pari e patta. Pensiamo al Monza.

Flavio Vergani

0 commenti: