Header

La prossima Festa della Donna viene celebrata chiamando sul palcoscenico una giovane tigrotta: Stefania Salmerigo, addetta stampa della società bustocca.
Carta di identità:
Sono nata il 12 Aprile 1996 a Busto Arsizio.
Segno zodiacale?
Ariete, quindi sono testarda, ambiziosa, lunatica. Eh si, in questo ha proprio ragione mia mamma! Devo anche dire che sono molto sensibile e che do tanto in ogni situazione.
Addetta stampa, ma non solo…
Frequento l’università Liuc a Castellanza, facoltà di economia sportiva. Alleno le bambine della Pro Patria Ginnastica e in più mi alleno personalmente nella stessa disciplina sportiva.
Quindi, addetta stampa non per fare contenta la mamma, ma per scelta?
Certamente si, il mondo del calcio mi ha sempre appassionata fin da bambina. Per cui voglio fare qualcosa di importante.
In particolare…?
Mi piace la parte contabile, mi affascinano i conti, anche se per ora causa qualche distrazione a volte mi sfugge qualcosa. Devo migliorare, ma la materia mi piace molto.
La tua squadra del cuore?
La Pro Patria.
E basta?
In serie A la Juventus.
Un giocatore che ti piace particolarmente del grande calcio.
In questo momento Bale del Real Madrid, poi ricordo con piacere Del Piero e Davids
Che qualità deve avere il tuo uomo ideale?
Un fisico importante, un bel sorriso, in grado di darmi tante attenzione e buono nell’anima.
Il difetto di un uomo che ti dà più fastidio?
L’arroganza, già di natura l’Ariete tende a predominare, per cui sarebbe una lotta continua.
Ti senti di più donna di cuori, ossia dolce e romantica, oppure di picche, decisa e autoritaria? O, forse, una via di mezzo?
Non sono mai una via di mezzo, amo gli estremi per cui o di picche o di cuori.
I tuoi hobbies?
Ginnastica ed equitazione. Mi piace vedere le corse dei cavalli, ma anche cavalcare. Abbiamo due cavalli di nome Duros che vive a Mozzate e Alicar che è al maneggio di Borsano. Poi, ne abbiamo altri tre in Spagna.
Dove ti piace andare in vacanza e dove vorresti andare in futuro?
Da sempre vado ad Alassio, ricordo ogni anno passato in Liguria con piacere. Mi piacerebbe andare in Grecia. Non amo posti esotici, in vacanza voglio stare tranquilla.
Ami anche la montagna?
Certamente si, sciare in particolare. Da piccola gareggiavo. La mia meta di sempre è Gstad, sono cresciuta lì.
Trasformati in tifosa e dai un giudizio su Patrizia Testa presidente della Pro Patria.
Ci litigo tutti i giorni, per cui non è semplice dare un giudizio obiettivo. Comunque, posso dire che ci sta mettendo cuore e anima. Su questo nessun dubbio.
Fai autocritica su quanto hai fatto quest’anno nel tuo ruolo alla ricerca di qualcosa da migliorare.
Il sito internet senza dubbio. A inizio anno avevamo quello vecchio che era inutilizzabile, adesso abbiamo il nuovo, ma forse avrei dovuto essere più precisa e tempista nell’emissione dei comunicati.
A livello di risultato sportivo ti soddisfa il secondo posto o si poteva fare di più?
Rosico tantissimo, avremmo potuto fare meglio all’inizio. I punti che mancano arrivano da lì.
Suona il tuo cellulare…è la Juventus che ti vuole come addetta stampa. Resti a Busto o vai a Torino?
Resto a Busto…devo finire gli studi e ho altri progetti personali da realizzare qui. Mi piacerebbe continuare a ricoprire il ruolo, ma a Busto. Anche perché non sarei ancora pronta per la serie A.
Dove ti vedi tra qualche anno? A Busto o altrove?
Al di là della presenza di mia madre in società, vorrei rimanere a Busto, ma non è detto che possa trovare un’opportunità diversa.
Chi butti giù dalla torre tra Collovati, Nitti e Vavassori?
Collovati tutta la vita. Gli uomini senza i “cosidetti” non li sopporto. Non avevo nessuna aspettativa da lui, nonostante fosse un campione del mondo e abbia ottenuto il cavalierato, ma si era presentato come persona diversa. Invece, è scappato senza farsi più vedere, senza rispondere al telefono quando lo cercavamo. Credo che questo sia un comportamento vigliacco, non ho mezzi termini per definire quanto accaduto.
Poteva finire diversamente lo scorso anno?
Certamente si, ci saremmo potuti salvare senza play out con una gestione diversa. Basti pensare a Montini che sta segnando molto quest’ anno e ai molti nostri ex che stanno giocando discretamente in Lega Pro.
Quest’anno tutta un’altra musica…
Si, anche se in certe partite mi fanno perdere anni di vita.
Qualche rimpianto c?è, ma il progetto cresce a 360 gradi, per cui non certamente un anno perso…
Certamente è così, andiamo bene in campo e fuori e questo è davvero importante.
A proposito di fuori, dai un voto ad Asmini, Turotti e Bonazzi.
No, questo non me la puoi chiedere…!Va bene dai…diamo otto politico a tutti. C’è voluto del tempo, ma alla fine i risultati sono arrivati.
Un voto ai tifosi.
Dieci quest’anno e dieci l’anno scorso.
Un voto alla città.
Sei meno meno…solo perché stanno facendo i campi d’allenamento. Anzi, diciamo sei pieno.
Quindi arrivano questi campi?
Si, prima di partire per la mia breve vacanza montana ho visto muoversi qualcosa.
Che auto hai e che auto vorresti avere?
Ho una jeep Renegade, mi piacerebbe la Jeep Rangler o la Jaguar F Type.
Jeep perché sponsor della Juventus?
No, solo perché mi piace molto la marca. Un gusto identico a quello di mia mamma che ha la stessa mia auto.
Apple o Android?
Adesso ho Android, Galaxy S6 edge, vorrei provare Apple 7...quello enorme!
Facebook o Twitter?
Facebook, non sono capace di usare Twitter…
Il tuo sogno nel cassetto?
Essere felice, indipendentemente da quello che avrò o sarò nel futuro.
Se rinascessi, chi vorresti essere?
Vorrei rinascere Stefania Salmerigo se rinascessi donna, un calciatore se rinascessi uomo.
Cosa faresti con la bacchetta magica?
La userei solo per i problemi indipendenti dalla volontà umana, come, per esempio, il terremoto. A riguardo dei altre problematiche mondiali come la fame nel mondo o similari credo che si possa fare di più con le scelte delle persone. Non serve la bacchetta magica!
Chi butti giù dalla torre tra Renzi e Berlusconi?
Renzi!
E, tra Trump e la Clinton?
La Clinton!
Sei “trumpiana”?
No, non lo sono, ma se mi chiedi di  scegliere vado per esclusione.
Sei d’accordo con chi vuole i matrimoni tra i gay o con i nuovi matrimoni così diversi da quelli intesi dalla tradizione?
Assolutamente si, una scelta di libertà che non fa male a nessuno.
Sei proiettata verso la prossima stagione, oppure credi che questa possa dare ancora qualcosa?
Assolutamente concentrata su questa, magari davanti qualcuna inciampa…
Ti suona il cellulare, è Raiola che chiede un giocatore della Pro Patria sul quale tu punteresti? Chi gli consigli?
No, a questa non posso risponderti…!Anzi, ti rispondo senza dire i nomi: quattro sono potenziali campioni che raccomanderei a Raiola.
Il settore giovanile ne ha altrettanti?
Non lo so, lo seguo poco, ma c’è una garanzia che si chiama Scapini, un grande competente. Per cui, qualcosa succederà anche lì.
Una parola sullo staff, spesso nell’ombra, anche se importantissimo.
Certamente, tutti molto bravi e affiatati, un grazie particolare a Cristian Moroni per la disponibilità mostrata. Lavora da mattina a sera, rimane allo stadio un sacco di ore. E’ una persona fondamentale per noi, lo dice sempre anche mia madre.
Qualcuno anni fa promise di andare a piedi al Sacro Monte in caso di promozione, altre a Roma hanno promesso uno spogliarello in caso di scudetto. Tu cosa prometti in caso di promozione?
Niente!
Su dai, non fare così…
Ok, prometto di andare al Sacro Monte a piedi.

Flavio Vergani 

0 commenti: