Header


Guido Visco Gilardi ( Busto A. 1925 ) ha subito 50 gol in 59 gare : è il  tigrotto portiere  meno battuto. 
Bustocco, rione San Giovanni, è stato scovato sul finire degli anni trenta all'Oratorio da papà Caimi  e portato alla Pro Patria. Janos Beckey, lo accoglie bene lo alleva  a puntino tanto da farlo esordire in 1^ squadra non ancora diciottenne( 29^ di serie B- Pro Patria Siena 3 a 1). Non gioca nel 1943 e 1944, prosegue negli studi universitari. Con la repentina morte del titolare Antonio Turconi( 27-4-1945) diviene titolare inamovibile anche nella stagione successiva culminata con la promozione della Pro Patria alla serie A. Non percepisce  stipendio,  solamente premi partita , parchè  a l'è da Busti. Chiede l'adeguamento delle proprie corresponsioni alle tabelle vigenti,   non ottiene  risposta affermativa, viene messo in disparte. Mantiene la forma,   si allena ogni mattina dalle sei alle otto, poi raggiunge l'Università poiché la laurea in Farmacia è priorità assoluta.
Nel 1949 rientra nel giro, para tutto contro Torino, Lazio, Juventus, termina  la stagione alla grande ,passa l'anno dopo al Torino, poi al Bari, al Verona, cessa l'attività al Fanfulla.
Ha ottenuto la Laurea in Chimica Farmaceutica, lascia il calcio, si occupa della salute della gente, diviene consigliere nazionale dell'Ordine dei Farmacisti.
Talvolta scambia quattro parole sul calcio giocato, scantona su inutili quisquilie  tra l'ieri e l'oggi, ammette che i palloni più leggeri creano difficoltà oggettive ai portieri attuali, sornione soggiunge che  di Bepi Moro  non ne ho ancora visto uno.”
Giorgio Giacomelli

0 commenti: