Header


Davvero curioso è il rapporto tra i calciatori e i mezzi di comunicazione. La maggioranza dei calciatori a precisa domanda” leggi i giornali?”, amano rispondere “sinceramente no, ne quando vado bene e neppure quando vado male, per non farmi condizionare dai giudizi”. Sta di fatto che poi sono più informati del più informato dei tifosi. Come facciano non si sa e rimane un mistero. A proposito di misteri, qualcuno si è sentito toccato sul vivo dall’aggettivo “misteriosa”, tanto da farne il tema principale della conferenza stampa di ieri. Siccome nessuno inventa niente, nel caso fosse riferito e riferibile a quanto scritto su queste colonne, l’invito è di leggerle sempre o non leggerle mai. E, nel dubbio, chiedere sempre. Infatti, sarebbe bastato spulciare il sito per trovare il link giusto per capire, subito e senza troppi dubbi, il motivo dell’uso di tale aggettivo. CLICCA E SCOPRI IL MISTERO.La lingua italiana non ha misteri, misterioso significa, secondo Treccani : "Di cosa che rimane avvolta nel mistero perché se ne ignora l’essenza e la natura, o non si sa spiegare o interpretare". 
Siccome, non ci siamo saputi spiegare e neppure interpretare il motivo per cui uno diceva febbre e l'altra permesso, ci siamo permessi di definire misteriosa la situazione, utilizzando il termine in accordo con Treccani. Insomma, tutto molto semplice, oseremmo dire come "l'uovo di Colombo" (L'uovo di Colombo è popolare diffuso come modo di dire in diverse lingue per designare una soluzione insospettatamente semplice a un problema apparentemente impossibile. (Fonte Wikipedia).
Va bene essere per miopi, (in buona compagnia), sgrammaticati (anche qui non soffriamo di solitudine) e persino leccaculo (chi non ha difetti?), ma che ci inventiamo le cose questo non è accettabile. Comunque, per i più curiosi come Scalvi, il punto è stato chiarito direttamente con l’interessato che ha apprezzato il gesto e fatto sapere che non aveva letto personalmente il pezzo, ma solo dopo che un amico glielo aveva girato ( si conferma la tradizione) e che il disallineamento tra mister e addetta stampa era una pura questione di pretattica(e che ahi noi non ha funzionato molto n.d.r.).  Infine, ci viene detto che le dichiarazioni  rese ieri in sala stampa non erano indirizzate solo a questo blog, ma ad altri giornalisti intervenuti sul tema. Si è infine appurato che sia la difesa, sia l’accusa, vogliono il bene della Pro Patria, onde per cui episodio chiuso. Pensiamo all’uovo di Pasqua, anzi alla colomba, possibilmente farcita di “Crema"!
Flavio Vergani

 


0 commenti: