Header

Mister Javorcic bagna la prima partita con la vittoria e il tecnico è generoso di complimenti versi i suoi ragazzi che hanno svolto al meglio il compito affidatogli.

Le parole di mister Javorcic: 

Abbiamo fatto quello che dovevamo fare in questo momento. Ci siamo preparati bene e siamo stati premiati. Questa partita ci deve trasmettere l’insegnamento che quando si vuole qualcosa lo si puo’ ottenere. Adesso, il discorso potrebbe diventare interessante. Non fermiamoci a questa partita, l’abbiamo fatta bene, bravi e complimenti. Da martedi pensiamo alla prossima. Il risultato può sembrare ampio, ma non è stato per niente facile preparare questa partita, complimenti ai ragazzi che l’hanno interpretata bene. Adesso dobbiamo capire cosa serve per fare un certo discorso di prospettiva.
Colombo è un giocatore di altra categoria, dove lo metti rende al meglio, è un jolly, ma in certe zone del campo rende meglio e oggi lo ha dimostrato. Dobbiamo migliorare la gestione della palla e interpretare meglio i momenti della partita. Oggi abbiamo giocato stretti per le caratteristiche dei giocatori avversari. I ragazzi sono stati bravi, lo stato d’animo fa la differenza quando in campo i valori sono simili. Per cui è un aspetto che va curato.
I giocatori cercano sempre di dare il massimo, ma a volte non ci riescono e il massimo prodotto rimane poco. 
Sinceramente oggi in campo ho avuto la conferma di quello che mi aspettavo dopo la settimana di allenamenti. Merito dei ragazzi aver interpretato al meglio la gara
Su Scuderi vorrei dire che merita un accenno per come si è comportato in un ruolo sensibile con di fronte un giocatore esperto. E’ stato supportato dalla squadra facendo molto bene.
Tre goal su quattro su palle inattive curate in settimana, si le abbiamo provate ma il merito è dei ragazzi e non mio. Non è giusto prendermi meriti non miei. La letture sono state perfette, ma a Santana non devo dire nulla, sa lui cosa fare. Lo stesso vale per Colombo. Hanno capacità e se trovano la condizione questi ragazzi sanno cosa fare.
Abbiamo bisogno di tutti i giocatori, di chi ha giocato e di chi è entrato. L’insieme di queste cose li ha premiati.
Flavio Vergani

0 commenti: