Header

Ci sono momenti in cui non basta cercare di convincersi: da soli ce la faremo, comunque. Ci deve essere qualcuno di speciale a darci fiducia, qualcuno che ne ha passate tante con noi, che ha sorriso e sofferto, ma ci ha sempre trascinati.
Ci vuole un capitano, che non è lontano a dispetto della distanza geografica. Un capitano come Matteo Serafini.
Quando le feste ci offrono l’occasione di sentirci per gli auguri, lui manda un abbraccio e un messaggio di “Buona Pasqua” al popolo tigrotto. La spensieratezza non può però essere protagonista. Perché Serafini ha indossato la maglia biancoblù, e a maggior ragione la fascia di maggiore responsabilità.
 «Vi penso spesso e soffro con voi – ci scrive Matteo Serafini e con quelle parole riesce a darci la carica come sapeva fare - Ma ai playoff ci faremo valere, ne sono certo». Matteo ci offre un’altra ragione per rafforzare questa convinzione, oltre a tutto il suo affetto: «Spero che Ivan Javorcic, mio amico, riesca a far tornare il sole a Busto perché ne abbiamo bisogno. Un forte abbraccio e viva i colori biancoblù!».
Grazie, Matteo: in campo con noi ci sarai anche tu, fino all’ultimo istante di questa stagione tormentata, lo sentiamo. E sempre.
Marilena Lualdi

Giornalista de “La Provincia”

0 commenti: