Header

Il suo motto? Tutto si può fare. Lui non conosce la parola impossibile. Ha organizzato trasferte in bicicletta, ha partecipato ad "Avanti un altro" con Bonolis, arrivando in finale, ha organizzato una piramide con i fusti della birra sovrapposti su un camion per vedere una partita con il campo squalificato, ha trovato tanti nuovi sponsor per il Tigrottino , nonostante il  periodo di crisi economica. Medita già sacrifici collettivi in caso di promozione, insegna italiano agli extracomunitari, è il "problem solver" del Pro Patria Club.
Ora, mette in mostra la sua vena creativa e si improvvisa riciclatore attento all'ambiente. Gli striscioni del Pro Patria club devono essere rifatti causa anzianità che ha scolorito le tinte della passione? Perfetto, via con i nuovi, ma qui non si butta via niente. Gli striscioni dal campo Speroni passano al campo Pedotti nella nuova veste di riparo per il sole per le piantine, appena interrate dai suoi amici afgani, che stanno imparando l'arte agricola sotto la regia del "Pedo".
Immenso Alberto Pedotti, se non ci fosse bisognerebbe inventarlo!
Flavio Vergani

0 commenti: