Header

Ivan Javorcic (foto GioGaavaglia)
Mister Javorcic fa il suo esordio in sala stampa ringraziando i tifosi giunti a Lumezzane.
Ecco il commento dell'allenatore croato: " E’ stato come giocare in casa, penso che  sia  veramente un valore aggiunto questo nostro non pubblico, ma popolo, lo chiamerei così perché è giusto chiamarlo così. Ci trascina, ci tiene a noi e anche noi facciamo del nostro per meritarcelo, ma  è davvero importante e lo sentiamo molto vicino”.
Sulla prestazione e sulla classifica, Javorcic scomoda un paragone importante: "Siamo primi, è stata una giornata a noi favorevole, ma se continuiamo a vincere la classifica passa in secondo piano. Mi interessa di più fare i complimenti ai miei ragazzi per la prova di spessore. Abbiamo vinto senza diversi titolari. E' come togliere alla Juve i quattro davanti. Una grandissima prova".
Su Gucci: "Sono particolarmente felice per questo ragazzo che ci tiene moltissimo alla nostra causa e ai nostri colori. E' un ragazzo che ha sofferto che ha meritato questo momento di assoluto protagonista,ma è stato protagonista anche prima. Lui è molto importante per noi, è un trascinatore. Per me, anche quando non ha fatto goal è stato sempre importante. Mi fa piacere che abbia ritrovato quel senso di goal che per un'attaccante è importante. Ha fatto un grande lavoro".
Si passa ai complimenti al mister da parte della stampa che riconosce al tecnico una scelta tattica vincente. Javorcic commenta:" E' stata preparata la partita in questo modo. Abbiamo previsto alcune loro difficoltà e ci siamo adeguati senza dare riferimenti. Sottolineo che io preparo le partite, ma la mia idea diventa concreta solo grazie ai protagonisti che vanno in campo. Io non scendo in campo...".
Arrigoni superstar: "Si, è stato messo lì apposta, per dare fastidio in fase di contenimento e fare anche la fase offensiva. Ha speso moltissimo, ha fatto benissimo".
La sta sorprendendo questa Pro Patria?:" Ieri, dopo l'allenamento, mi avete detto che ero sereno. In effetti, era proprio così. Questi ragazzi mi danno fiducia, li vedo lavorare e so che posso contare su di loro. E' anche vero che a volte mi sorprendono quando vanno oltre le aspettative. Può sembrare tutto semplice quando di vince, ma oggi lo abbiamo fatto senza Dybala, Higuain e Mandzukic".
Sulla scelta del portiere:"Era una partita più da Guadagnin. Mercoledì giocherà Mangano per non chiedere troppo ai ragazzi quando ci sono  tre partite in una settimana. Poi, quando si tornerà alla normalità faremo delle scelte. Guadagnin ci ha dato molto in queste dieci giornate. Ha sbagliato si è ripreso, per cui meritava di giocare. Anche Mangano è comunque un buon portiere."
La conferma che la Pro Patria non è Santana dipendente?:"Si, era già successo con la Romanese, Mario non si sostituisce perchè Santana è Santana, ma il lavoro di chi sta fuori ha permesso di sopperire alla sua assenza e questo è una soddisfazione per i ragazzi".
Il goal avversario è merito del Lumezzane o un errore della Pro Patria?:" Devo rivedere l'azione, ma l'impressione è che si poteva far meglio".
Una gara vinta con i nervi che sono mancati con il Pontisola, alla fine a qualcosa è servita quella gara?:" Prendiamola con questa filosofia. Ci ha insegnato a gestire i finali, così magari abbiamo vinto partite che avremmo potuto pareggiare".
Il primato logora?"No, da solo entusiasmo. Lavoreremo su questo aspetto psicologico per trarne i maggiori benefici".
Situazione infortunati: "Bortoluz rientrerà mercoledì. Le Noci torna in gruppo con noi domani, non so se sarà pronto per mercoledì o per domenica. Disabato e Santana saranno pronti per la gara con la Bustese".
Flavio Vergani


0 commenti: