Header

GUADAGNIN: 5-
Brutto, molto brutto vedere il nostro giovane portiere uscire dagli spogliatoi in lacrime vanamente consolato da Turotti e dai compagni. Bruttissimo aver sentito qualche tifoso definirlo come non merita. Ha sbagliato? Si, certo. Come Pettarin domenica scorsa, come altri in altre domeniche. Capita. Una lezione per lui che non ha inciso sul risultato. Gli farà bene. Coraggio, il mondo continua.

SCUDERI: 6-
Lui c'è sempre con l'impegno e l'ardore ma oggi meno del solito quanto a concentrazione

MOLNAR: 6
Mezzo voto in più per il goal. Non capita spesso di vederlo in difficoltà con l'avversario. Oggi è capitato.

COLOMBO: 5,5
Procura e causa il rigore per cui i meriti e i demeriti si annullano. Dietro non è per niente a suo agio tanto da giocare una partita mediocre. Meglio nel finale quando si sposta sulla fascia destra.

COTTARELLI: 5,5
Non pervenuto. Vede passare gli avversari spinti da vento e si fa travolgere.

GALLI: 5,5
Due partite in tre giorni sono troppe anche per lui che vive di dinamismo. Spento.

GAZO: 5,5
Periodo di stanca per il guerriero che da qualche tempo mostra la corda. Fortunatamente la superiorità numerica permette di lasciarlo riposare nella ripresa.

PEDONE: 5,5
Pedone che pasticcione! Nè carne, nè pesce. Punta l'uomo e non lo salta, non tira quando potrebbe, corre molto e spesso a vuoto. Meritevole per l'espulsione dei locali, ma ci si aspetta di più.

PETTARIN: 5,5
Si perde nella bufera di Romano di Lombardia e uno leggero come lui si zavorra alla panchina prima di essere spazzato via. Un periodo non semplice per lui dopo l'erroraccio con il Rezzato.

GUCCI: 5,5
Meno incisivo del solito sotto rete non trova la rete nella giornata record di goals in trasferta.

LE NOCI: 7,5
Un voto in più per i due goals che coronano una partita positiva per l'ex punta di Como e Pergocrema. L'impressione è che stia salendo di condizione e che avvicinato alla porta possa tornare a fare danni agli avversari.

GHIOLDI: 8
Eccezionalmente valutiamo un giocatore entrato dalla panchina perchè il classe 1999 se lo merita. Ghioldi ha illuminato il pomeriggio con una manciata di minuti pressochè perfetti. Piede educato, dribbling raffinato, approccio da giocatore esperto. Oggi la vittoria ha la sua firma.

MANGANO: 10
Nel ruolo di raccattapalle si spende per tutta la gara garantendo il rifornimento di palloni ai compagni. Si siede in panchina stremato solo dopo il goal del quattro a tre della Pro Patria. Generoso!

MISTER JAVORCIC: 5,5
Di default quando accade quanto visto oggi si attribuisce all'allenatore la mancanza di giusto approccio al match. Che poi magari non c'entra niente, ma trattasi di una regola non scritta del calcio.

0 commenti: