Header

La Pro Patria vince per uno a zero con la Grumellese grazie alla rete del subentrante Bortoluz.
I bergamaschi sono scesi allo “Speroni” con il modulo “Stie” posteggiando il pullman davanti alla porta.
Sulle maglie l’acronimo dello sponsor di giornata: Stiamo Tutti Insieme Ermetici.
Non semplice per i tigrotti scardinare la difesa ospite, rinforzata dal solito vento che anche oggi si è alleato con i più deboli alterando la direzionalità dei lanci alti.
Non è stata una bella partita in campo e fuori. Lo stadio è desolatamente tornato alle solite numeriche di presenze, in campo non certamente la miglior Pro Patria dell’anno. Da non dimenticare che mentre i tigrotti erano alla terza partita in sette giorni, la Grumellese arrivava da un turno di riposo. Un dettaglio che non è certamente da trascurare. La partita è stata risolta da Bortoluz, quel tipo di punta che amiamo particolarmente per la capacità di risolvere i rebus di giornata che rischiano di rimanere irrisolti.
La sua fisicità e il suo opportunismo hanno risolto in una manciata di minuti quello che non si era riusciti a risolvere con il gioco, la tecnica, la ricerca della giocata ad effetto.
Minimo sforzo e massimo risultato che a questa Pro Patria ancora manca se si pensa alla montagna di energie fisiche e psicologiche che deve spendere per arrivare alla vittoria. Si pensi tra Rezzato, Romanese e Grumellese quanto sia stato lo stress per i ragazzi di Javorcic per portare a casa i tre punti. E, Rezzato a parte, si giocava con due squadre di fondo classifica.
Ora arriva la sosta che non poteva capitare in un momento migliore. Occorre recuperare Mario Santana, ma anche Disabato, ancora non al meglio, Pedone uscito per un problema muscolare e lo stop servirà per questo obiettivo.
Pro Patria comunque in campo sabato prossimo in amichevole con il Renate.

Flavio Vergani

0 commenti: