Header

MANGANO: 6
Chiamato in casa solo per neutralizzare qualche cross se la cava senza particolari problemi.

COTTARELLI: 5,5
Primo tempo da dimenticare, secondo da ricordare per una parte finale di buon impatto. Sui cross non ci siamo. In zona goal? Nemmeno!

GALLI: 5,5
Bloccato nella fase offensiva, distratto in quella difensiva. Ha perso lo smalto di inizio stagione.

SCUDERI: 6-
Nessun errore clamoroso, ma ha perso la sicurezza di un tempo. Appare sempre un po' agitato e non si capisce perchè visto che ha dimostrato di poter giocare senza patemi nella categoria.

ZARO: 5,5
Giangaspero lo fa impazzire sgusciandogli via come un'anguilla. In casa Zaro si preferisce la carne e si vede.

MOLNAR: 6
Sbaglia un goal fatto e si incupisce giocando una partita sufficiente ma triste.

GAZO: 6-
Lui si esalta quando è chiamato a fermare gli attacchi avversari. ma dove erano gli avversari? Rintanati in trincea e allora gli viene chiesto di impostare il gioco. Qui iniziano i problemi veri.

PETTARIN: 5,5
Impreciso, lento, a volte compassato e la manovra ne risente in termini di timing.

MOZZANICA: 5
Giornataccia per l'ex Ciliverghe che non trova il bandolo della matassa. A dire il vero non trova nemmeno la matassa.

GUCCI: 7,5
La seconda "testa d'oro"della Pro Patria. La prima è la presidentessa. Lassù dove volano le aquile le prende tutte lui, il goal è da bomber di razza.

SANTANA; 5,5
Il goal sbagliato non è da lui, non è quello di inizio stagione dopo l'infortunio che sembra avergli lasciato un residuo mai smaltito.

MISTER JAVORCIC: 6
Vincere una partita da vincere non è mai facile. Lui predica pazienza e alla fine ha ragione lui. Anche quando risponde a chi lo accusa di di essere troppo difensivista mettendo in campo l'armata nucleare della Corea.



0 commenti: