Header


Telefonata di ringraziamento a mister Cusatis e qualche domanda sul Rezzato per capire il momento dei bresciani.  

Complimenti mister per l’impresa, come hai visto il Rezzato? 
Molto migliorato rispetto all’andata. L‘ ho trovato più squadra e con una possibilità di cambi infinita. Dopo cinque cambi avevano ancora in panchina giocatori come Caridi e Jadid che non sono gli ultimi arrivati.  

Però, contro la Bustese non ha mai vinto…
E‘ vero, ieri siamo stati fortunati nell’aver trovato un campo perfettamente agibile sul quale siamo riusciti a giocare la nostra partita. L’unico modo per battere il Rezzato è di giocare la partita, se ti difendi e basta perdi per quattro a zero. Hanno grande qualità in difesa dove sono tutti esperti e un classe 1997 fortissimo come Ruffini pronto per la serie C.  

Quindi, campionato chiuso?
Assolutamente no. La Pro Patria è un’ottima squadra, sono innamorato del suo centrocampo che ha giocatori come Disabato, Pedone e soprattutto Galli che prenderei in ogni mia squadra. Stimo moltissimo il tecnico Javorcic, insomma non vi manca nulla.
 Credo che la partita per la vittoria finale sia molto aperta e che i tigrotti ce la possano fare.  

Dalle ultime partite non si direbbe…
E‘ vero, ma se l’ambiente riesce a ricompattarsi tutto è possibile. Non bisogna mollare. Mi conosci da tempo e sai come la penso, si vince solo se tutto l’ambiente rimane unito e coeso. C’è stato un  momento di difficoltà, questo è vero, ma prima di allora la squadra è sempre stata davanti al Rezzato. Per cui, non credo gli sia inferiore. Avete la miglior difesa del campionato e in genere è sinonimo di vittoria finale.  

Lumezzane e Ciserano le prossime dalle quali ripartire.
Attenzione a non sottovalutare nessuno, il Lumezzane davanti ha Defendi e De Respinis che inventano sempre qualcosa. Il Ciserano ha investito molto bene e oltre a Serafini conta giocatori di buon livello. Darà dei fastidi ai tigrotti.  

Fastidi che darà anche la Bustese?
Puoi stare certo. Faremo la nostra partita e se la Pro Patria vincerà sarà solo perchè si dimostrerà superiore. All'andata ho perso, è normale che voglia giocarmi la rivincita.

Poi, dove allenerà Cusatis?
Chi lo sa, già lo scorso anno avrei potuto essere su una panchina di serie C come il Gubbio, poi ho fatto una diversa scelta di vita per la mia situazione familiare. Per ora penso alla Bustese che sento molto mia in quanto a costruzione.

A presto Mister. 

Flavio Vergani

0 commenti: