Header

Dopo la partita vissuta con trasporto, mister Javorcic ritrova il consueto stile "british" e commenta la gara con dettaglio: 
"Era importante vincere-dice il tecnico croato-dopo un periodo difficile e su un campo difficile. Faccio i complimenti ai ragazzi che si sono adeguati alla situazione del campo senza subire reti e facendo quello che dovevano".
Partita non chiusa come al solito, ma ormai è storia vecchia e il mister sembra aver perso le speranze di cambiare trend:" Si, la gara non è stata chiusa, siamo alla fine del torneo per cui credo che ormai faccia parte di noi, l'importante è aver fatto quello che dovevamo contro una buona squadra che davanti aveva qualche elemento importante".
Galli mezzala, un esperimento programmato:" Galli è un giocatore intelligente e con lui da un po' di tempo stiamo pensando a questo ruolo che oggi, anche causa assenze, abbiamo provato".
Pedone tra i migliori?"Buona prestazione per lui anche se nello spogliatoio c'è discussione per capire se il goal fosse suo o di Pettarin. Poi, ci si è messo anche lo speaker a dire che il goal era di Zaro, per cui c'è molta confusione sul punto".
Una vittoria in nome di Astori?"Meglio il silenzio, a mio avviso è questo il modo migliore per dare il giusto tributo. Questo ragazzo ha mosso il mondo del calcio con la sua grandezza e umanità. Purtroppo abbiamo bisogno di questi episodi per far uscire determinati valori, non fatemi dire altro, a volte il silenzio pesa di più delle parole".
Un mister scatenato in panchina, carico ?"Non vivo le partite sempre nello stesso modo, oggi, visto anche il campo, avrei voluto entrare anche io".
Rezzato più vicino, iniziato l'avvicinamento?Direi che è la realtà di sempre, abbiamo avuto un momento di difficoltà, adesso dobbiamo pensare partita per partita concentrandosi sulla gara di Ciserano. La classifica al momento non può essere gestita".
Il Rezzato ha perso nel momento sbagliato e giusto per noi rilanciando le nostre speranze?
"Ho visto la gara con la Bustese e devo dire che meritava il Rezzato, in altre partite, come ad esempio a Busto, meritava di perdere. Questo per dire che non è semplice guardare gli altri, importante è la nostra reazione di oggi che deve proseguire".
Flavio Vergani

0 commenti: