Header


 Il "Coefficiente Azzurro" è quello che peserà di più. La Federcalcio ha ufficializzato il regolamento e dettato i parametri con i quali scrivere il ranking tra le società di Serie A interessate all'iscrizione di una Seconda Squadra (o Squadra B) nel prossimo campionato di Serie C, a copertura degli eventuali buchi in organico. Il punteggio per ciascuna società di Serie A si comporrà per il 40% grazie alle presenze dei propri atleti nelle nazionali giovanili (dall'Under 15 alla 21) nell'ultimo triennio: così, quei vivai che sono divenuti serbatoi per le nazionali giovanili forniranno una bella spinta verso l'alto nel ranking. Elemento assolutamente di primo piano: perché, ad agosto, quando si potrà procedere ai ripescaggi per completare gli organici della C, saranno presumibilmente una o al massimo due le società di A (in base a quante società di C salteranno) che potranno iscrivere la Squadra B nell'ex Lega Pro. Per chi si fosse perso le puntate precedenti, il ranking è fondamentale per definire quali società di A avranno diritto di precedenza. Per completare i gironi di C, in caso di fallimenti o mancate iscrizioni, si procederà in questo modo: il primo posto libero in C sarà a disposizione di una Seconda Squadra di A, il secondo di una retrocessa dalla Lega Pro, il terzo per una società che ha vinto i playoff di Serie D (qui la classifica vede in testa la Cavese, secondo il Como). E così via.
Quali società sono già pronte? — Torniamo al ranking per le società di A. Il 40% del punteggio si cumulerà grazie alle presenze dei propri calciatori nelle nazionali giovanili italiane. Il restante 60% arriverà dal piazzamento nell'ultimo campionato (il 30%) e dalla media spettatori dal 2012 al 2017 in campionato (il 30%). È utile ricordare che l'iscrizione di una Seconda Squadra in C non è obbligatoria ma è una facoltà solo per le società di Serie A, costerà 1,2 milioni di euro e prevede una serie di requisiti per l'iscrizione equiparati a quelli che devono rispettare le società di C (come, ad esempio, l'avere uno stadio a norma per la C per le gare casalinghe). Al momento, i club di A che hanno già dichiarato di essere pronti ad iscrivere la Squadra B sono la Juve, l'Inter, il Milan, l'Atalanta e la Fiorentina.
(Fonte Gazzetta dello Sport)

0 commenti: