Header

MANGANO: 5,5
Un quasi rigore, un uscita incerta al limite dell'area e una respinta difettosa che ha causato il goal avversario potevano costare caro.

MORA: 6,5
Piede educato, buona corsa e tanta voglia di farsi vedere per un giovane di grandi prospettive

LOMBARDONI: 6
Fa il suo con ordine e precisione senza farsi influenzare dai nomi che aveva di fronte, rimasti tali

MOLNAR: 6,5
E' all'esordio nella categoria… ci crede qualcuno?

BATTISTINI: 6,5
Elegante come il papà, ha senso di posizione e sa trovarsi dove serve

PEDONE: 6
Vorrebbe e potrebbe spaccare il mondo quando l'istinto gli fa aggredire gli spazi ma ancora manca uno per far cento

BERTONI: 6,5
Il regista che poco si vede e molto si sente gestisce gli equilibri con grande intelligenza.

COLOMBO: 7
Ritrova il calcio che ama e regala una partita di grande spessore. Lotta come un ventenne ma ragiona come un marpione.

GALLI: 6,5
Cambia categoria ma lui non cambia. Sempre scattante, tatticamente intelligente, un lampo sulla fascia cha ha illuminato la sua prestazione da veterano

SANTANA: 7
Idem come sopra, sfida sé stesso per dimostrarsi che l'età è un dettaglio se la tecnica è quella di una volta. Vince la battaglia personale ed esce dal campo da eroe

MASTROIANNI: 8
Un voto in più per il goal che ha sbloccato la partita. Alberto in tribuna stampa lo punge un po' perché lo vorrebbe più "tigrotto", lui ascolta e risponde…

MISTER JAVORCIC: 7
Mister Indiani è noto per le sue alchimie tattiche, ma il mister biancoblu ha un parente in Croazia che è campione di scacchi. Buon sangue non mente, così lui e i suoi (cow)boy hanno dato scacco matto agli "Indiani"

0 commenti: