Header

L'occasione migliore per dimenticare la brutta prestazione di Piacenza è tornare subito in campo.
Questo è l'unico vantaggio offerto dal recupero di campionato con il Siena che si giocherà domani sera alle 18,30 allo Speroni.
Freddo, buio, giorno lavorativo, probabile pioggia, saranno invece gli aspetti negativi di questa giornata offerta da una serie C davvero a bassa "usability".
Turno di recupero imposto dalle battaglie legali succedutesi durante l'estate e l'autunno che hanno
avuto il torto di essere troppo lunghe e il merito di non aver cambiato una virgola della situazione iniziale.
Tutti in serie C prima e tutti in serie C dopo che se lo può permettere a livello finanziario, gli altri che non se la possono permettere tutti in serie C, fin che le penalizzazioni e le radiazioni faranno la loro parte minando la regolarità del torneo.
In casa Pro Patria fortunametamente si pensa solo al campo dove mister Javorcic dovrà rimanere dietro la lavagna dopo la sospensione del Giudice Sportivo di ben due giornate. Lesa maestà della terna arbitrale dimostratasi permalosa e rancorosa in sede di compilazione del referto.
Formazione tutta da decifrare con i possibili recuperi di Santana, Fietta e Colombo. Probabile un turn over massiccio sia prima, sia durante la partita. Fremono i vari Zaro, Pllumbaj e Marcone che da tempo sperano in una chiamata che li schiodi da una panchina sempre più scomoda.
Serata presumibilmente fredda in campo e fuori, questa volta si che bisognerà coprirsi.
Flavio Vergani

0 commenti: