Header


Il dilemma è sempre lo stesso, soprattutto nella fase del calciomercato invernale. Chi serve comprare e soprattutto serve comprare qualcuno? Nel caso di una squadra che non rende al cento per cento la risposta sarebbe ovvia, ma nel caso della Pro, acquistare tanto per farlo nuocerebbe sia alle finanze sia all’armonia del gruppo. Facendo un rapido focus sulle pedine mancanti, ci sarebbero solo due indizi che porterebbero ad un acquisto mirato. Un attaccante per sostituire Pllumbaj e un centrale alla Disabato che potesse fungere da vero “jolly” a centrocampo. Il primo non sarebbe però una vera necessità. Le Noci, Gucci, Santana e Mastroianni, fanno già un reparto degno della categoria, ma una pedina in più come ad esempio un giovane interessante non guasterebbe. In questo caso il bravo Turotti con le sue conoscenze avrebbe solo bisogno di “un giro di telefonate” per ottenere un ragazzo meritevole della Pro. In caso di punta esperta invece, la paura è che si possa interferire con l’armonia dello spogliatoio. La storia insegna che troppe “vecchie volpi” spesso litigano per la titolarità. Quest’anno poi che tutto sembra filare liscio, questo rischio andrebbe davvero eliminato. Nel caso del centrocampista “jolly” la faccenda è ancor più complessa. Se si acquista un potenziale giovane in quel ruolo, lo si deve far giocare, altrimenti lo si brucia in partenza. Nessuna squadra darebbe in prestito ad esempio un “primavera” di talento per vederlo solo sedere in panchina. Mentre la scelta per un giocatore di alto livello vale lo stesso discorso di prima, o lo si acquista per dare fantasia e un vero gioco nuovo e produttivo, (con alternative soprattutto in chiave offensiva), oppure si arriverebbe a gestire “macchiavelliche” soluzioni che poco potrebbero concernere al vero apporto tecnico in quel reparto così delicato , con il rischio di osservare un buon giocatore solo in determinate circostanze. Insomma eseguire acquisti di mercato quest’anno sembra davvero una cosa particolare, soprattutto perché il nostro campionato guardandolo nel globale sta andando molto bene. È necessario quindi, davvero acquistare qualcuno in questo momento? Una domanda difficile che solo un bravo DS come Sandro Turotti può darci.

Simone Merlotti

0 commenti: