Header

TORNAGHI: 7
Partita perfetta per la saracinesca biancoblu che salva da campione su Cacia salvando il risultato e poi chiude il box a doppia mandata per proteggere la vittoria.

MORA: 6
Partita diligente del giovane tigrotto chiamato agli straordinari in attesa che Cottarelli possa fargli tirare un po' il fiato.

GALLI: 6,5
Sveglio, pimpante, dinamico, corre su e giù per la fascia rincorrendo chiunque.

BOFFELLI: 6
Si fa trovare dove serve ringhiando sulle caviglie come un veterano confondendo più di qualcuno che non ci crede quando gli si dice che trattasi di un giovanissimo.

ZARO: 6,5
Solita diga invalicabile, solito scoglio sul quale si infrangono i flutti novaresi. Serviva l'alta marea per superarlo in altezza ma il Novara di oggi è stato appena sopra la bassa marea.

BATTISTINI: 8
Monumentale. Un punto in più per il goal fatto, ossia per il goal salvato che conta uguale. Autore di un coast to coast da campione, disputa la partita perfetta.

GHIOLDI: 6-
Lo "Zaniolo" bustocco ha da tempo acceso la spia della riserva e mister Javorcic se ne accorge sostituendolo dopo 45 minuti.

GAZO: 6,5
Mister Duracell sta ancora correndo mentre gli amici cercano l'interruttore per spegnerlo senza trovarlo. Un tigrotto vero che suda la maglia e merita l'applauso.

FIETTA: 7
Il signore del centrocampo ha il portamento nobile del regista e lo stile risoluto del taglialegna. Alterna la spada al fioretto e fa innamorare chi ama il calcio che abbina la tecnica alla grinta, la dinamicità alla razionalità di pensiero, la capacità di dialogare sul corto ma anche lanciare sul lungo.

MASTROIANNI: 6
L'impegno non manca ma appare un po' stanco e poco incisivo sotto porta.

LE NOCI: 7,5
Il missile terra- terra è radiocomandato, il resto è pura accademia. In campo della sua età o quasi ce n'erano altri ma al confronto lui sembrava un under.

MISTER JAVORCIC: 8

40 punti, sesto posto in classifica, quinta partita vinta consecutivamente in casa, squadra con una identità d'acciaio inox, turno over vincente, giovani in campo, cosa vuoi dire a uno così?
Il calcio è strano, questo signore era libero ed è venuto ad allenare in serie D a tre giornate dal termine del torneo. Alla faccia di chi pensa di avere in tasca solide competenze utili per classificare talenti e pippe con supponente certezza. Spariti tutti?





0 commenti: