Header

Reti bianche tra Cuneo e Pro Patria che terminano il loro campionato con opposti risultati.
Per i piemontesi ci saranno i play out contro la Lucchese in prima battuta e poi con la vincente del play out del girone C, mentre per la Pro Patria si aprono le porte dei play off contro la corazzata Carrarese dei vari Maccarone, Tavano e Caccavallo.
In realtà Lucchese e Cuneo avrebbero avuto il diritto di partecipare al play off se non fossero incappate in ben 25 punti di penalizzazione per i toscani e 23 per i piemontesi che li hanno costretti alla coda per non retrocedere.
Ben gli sta dirà qualcuno e in effetti che una delle due retroceda dopo il primo scontro  turno di play out è del tutto meritato, rimane il fatto che chi incontrerà la vincente dello scontro diretto nel secondo match per la salvezza dovrà vedersela con un potenziale da play off costruito senza rispettare le regole del fair play finanziario. Realtà distorta e senza senso che rischia di penalizzare un club virtuoso che si è mosso nella legalità e che rischia di trovarsi impotente verso una squadra più forte ma senza particolari meriti a livello di gestione finanziaria.
Il campionato si è chiuso con una sorpresa che ha decretato la promozione dell'Entella che ha sfruttato ad un minuto dalla fine il regalo del Piacenza che, perdendo a Siena, ha di fatto regalato ai liguri la promozione.
Promozione dell'Entella che conferisce ulteriore valore all'impresa della Pro Patria che ha saputo battere la squadra vincente del girone allo "Speroni" e a domicilio.
Davvero un campionato fantastico per i ragazzi di mister Javorcic che sarà martedì, nella sede del Pro Patria Club, aspetta tutti i tifosi per ricevere i meritatissimi complimenti. Raccomandiamo di invadere il Pro Patria Club per far sentire tutto il calore e la soddisfazione della tifoseria a questo tecnico 100% tigrotto.
Flavio Vergani

0 commenti: