Header


Mister Javorcic ha scelto la Pro Patria per un altro anno perché “c’è un lavoro da terminare…”.
Le parole del tecnico “proato” sono figlie delle garanzie che ha chiesto alla società quanto ad ambizioni che, evidentemente, sono state date facilitando la prosecuzione del legame contrattuale.
Mister Javorcic ha accettato la sfida nell’anno più difficile della sua avventura a Busto, almeno sulla carta. Non è sempre facile ripetersi ad alti livelli, soprattutto quando si perde il fattore sorpresa che nello scorso campionato  ha generato un entusiasmo travolgente e il tecnico lo sa perfettamente. Per cui, viene facile pensare che a Javorcic siano state concesse tutte le garanzie del caso.  D’altra parte non potrebbe essere diversamente, fare meglio dello scorso anno fa rima con lottare per le prime piazze e se il tecnico biancoblù è rimasto è automatico coniugare le sua ambizioni con quelle della società che potrebbe essere rinforzata da qualche main sponsor ad elevata potenzialità finanziaria per tentare di alzare l’asticella.
La ricetta? Lo stesso allenatore l’aveva anticipata durante la visita al nostro club: tre innesti importanti con particolare attenzione al centrale di difesa di esperienza in grado di alzare l’età media del reparto.
Per la Pro Patria è già iniziata la nuova stagione e per i tifosi è già tempo di sogni.
Flavio Vergani

0 commenti: