Header


Inizieranno tra poco i primi colloqui tra il DS Turotti e i vari giocatori della Pro.
Sul tavolo contratti e rescissioni come da prassi.
Tra i giocatori che si cercheranno di mantenere in rosa, ci sono di sicuro Mora, Boffelli e Lombardoni, tutti in prestito, ma con buone prospettive di rimanere con noi.  In questi giorni Javorcic, ha discusso sul ruolo difensivo centrale per l’anno prossimo.  Ruolo chiave per crescere in qualità in un reparto molto importante. Si prospettano le solite due soluzioni.
La prima, verte, su giovani cha hanno poca esperienza ma che hanno dimostrato un discreto valore, oppure una figura forte con anni di carriera alle spalle.
Il nostro consulente di mercato che ogni anno ci aiuta, ci propone diversi nomi.
Due “Alberto” di buona prospettiva sono, Alari della Carrarese classe 98, e Dossena della Pistoiese sempre del 1998. Dopo di loro ci segnalano Stefano Marchetti scuola Atalanta l’anno scorso in prestito al Rimini. Lui è un 1998 come i precedenti ragazzi.
Sulla scia della “vecchia volpe”, da inserire in organico, ci indicano Leonardo Blanchard, girovago centrale difensivo ex Carpi di 31 anni. Per lui ottime esperienze con Alessandria, Frosinone Brescia, e Siena. Ha una stima di mercato pari a 600/650 mila euro,  quindi di sicuro uno che sul campo dovrebbe valere non solo sul profilo sportivo, ma anche finanziario.
Su di lui club del nord Italia stanno già sondando il terreno.
Una idea strana ma di certo affascinante, sarebbe il ritorno di Dario Polverini. 32 anni, ex tigrotto, che potrebbe essere utile alla causa bianco blu. Dario l’anno scorso era alla Virtus Verona.

Diciamo subito che:
Le bombe di mercato sono belle perché se non vanno a segno fanno comunque, spesso sognare i tifosi, ma quando il nostro club le azzecca, tutti ci fanno i complimenti.
Prendetele come vengono. Siamo “all’antipasto” del mercato, ora del “dolce” passerà tanto di quel tempo!

Simone Merlotti



0 commenti: