Header


Museo del tessile preso letteralmente d'assalto da una folla affamata e assetata che ha fatto vacillare il record di presenze raggiunto lo scorso anno in occasione del concerto degli Urlo.
Questa la sintesi della seconda giornata della Festa della Birra del Pro Patria Club.
La cucina ha  dovuto fare gli straordinari per accontentare le centinaia di persone che hanno scelto di passare la serata al " Tessile" per un divertimento all inclusive.
Clou della serata è stata la gara ai calci di rigori che ha visto fronteggiarsi due squadre composte da tifosi e da ex giocatori della Pro Patria. Una "rigorata"benefica a favore di CitiCibo, Asda, Volontario del sollievo e Ability Apnea che hanno poi ricevuto un contributo benefico dal presidente Centenaro,
Tra gli ex giocatori che hanno calciato i rigori ecco Silvio Toniolo, ancora in splendida forma, Gigi Sartirana, Gipo Calloni, Carmelo Dato e Daniele Fortunato.
Ecco gli organici completi delle squadre che si sono fronteggiate;Squadra bianca: Carmelo DatoGigi SartiranaSilvio TognoloOsvaldo TrevisinDaniele RivaLele Magni e Daniele De Grandis. Squadra blu: Gipo CalloniEmanuele FortunatoMario BeliusseGiovanni PellegattaAldo Lavezzari e Roberto Centenaro.
Vero e proprio top of the match di giornata il tifoso della Pro Patria Lele Magni che ha realizzato con grande freddezza sia il calcio di rigore di apertura, sia l'ultimo, il più importante in quanto le due squadre dopo due turni finiti in parità sono andate allo spareggio e nel piede di Lele si decideva la disputa.
Lele, freddo e spietato, ha messo il pallone sul dischetto, preso una media rincorsa e dopo una deliziosa finta di corpo ha poi insaccato il pallone alle spalle del portiere Paolino Gallazzi che merita comuque un applauso per la temerarietà dimostrata nel farsi bombardare dai siluri di Dato(peraltro respinti) e dai rigori magistralmente calciati da Toniolo e Fortunato.
Gigi Sartirana ha riproposto la versione 2.0 del rigore calciato e sbagliato in quel di Legnano quel famoso giorno di molti anni fa. Stessa finta, stesso tiro, la'ltra volta sul palo, questa volta parato.
Arbitro di giornata è stata Barbara Cagnoni con Calvarese al Var, anzi al Bar!
Nelle foto il securty manager Jacopino lustra le scarpe a bomber Lele Magni dopo l'ottima performance.

La serata si è conclusa con il concerto dei Merqury Legacy che hanno presentato un tributo ai Queen.

Flavio Vergani

0 commenti: