Header

La Pro Patria ufficializza l'ingaggio del classe 1991 Edoardo Defendi, attaccante, lo scorso anno al Cuneo con 4 reti in 22 partite.
Gli schizzinosi dei social si lamentano per l'arrivo di due giocatori del retrocesso Cuneo, gli amanti del bicchiere mezzo pieno replicano che senza i punti di penalizzazione il Cuneo avrebbe fatto i play off.
Certamente, quattro goal per una punta sono pochini come era pochino l'unico goal realizzato da Mastroianni l'anno precedente all'ingaggio della Pro Patria. Se il fattore moltiplicativo si manterrà Defendi segnerà 24 reti!
Detto questo serve dire che molti sono in attesa di colpi per tentare la serie B.
Giusto essere ambiziosi, pericoloso essere sognatori. Per andare in serie B, oltre ai calciatori, servirebbero sponsor pari a quelli che ha chi è andato in B, spettatori e abbonamenti pari a quelli che sono andati in B ( Pisa 10 mila spettatori in finale play off), strutture per la serie B ( campi di allenamento, posteggi), città coinvolta a sostegno della società sempre e non solo una volta ogni cent'anni. Per ora qui fanno notizia e creano preoccupazione qualche seggiolino in più e qualche lux aggiuntivo.
Tutto questo non si compra al calciomercato.
Ultima riflessione: lo scorso anno ci si doveva salvare ed è arrivato a sorpresa un ottavo posto di grande valore, ma questo non significa che c'è l'obbligo nel prossimo torneo di arrivare dal settimo posto in sù. Certamente lo sperano tutti, noi per primi, ma non sarà semplice e soprattutto non è obbligatorio.
Obbligatorio è avere fiducia in chi ha costruito in due anni due capolavori senza ingaggiare Mair, Sodinha, Eusepi, Buzzegoli, Bellazzini e Bertazzoli, Cacia e Sciaudone.
Poi, il campo dirà la sua, ma,finora, ha sempre dato ragione a chi sta costruendo questa squadra, non agli altri.
Flavio Vergani

0 commenti: