Header

MANGANO: 6+
Nel primo tempo compie una parata miracolosa su Caso. Poi, svolge al meglio il suo compito, ma vincere in casa proprio non gli riesce

COTTARELLI: 5,5
Si perde nel grigiore generale con una prestazione generosa ma poco qualitativa in fase offensiva.

MASETTI: 5
L'ex non incide, non si vede in fase offensiva, sparisce in quella difensiva

MOLNAR: 5
Perde nettamente il duello con l'indemoniato Gioè. Concede la palla del vantaggio ospite con troppa superficialità.

LOMBARDONI: 5,5
Svagato, poco concentrato, superficiale in alcune letture tattiche.

BOFFELLI: 5,5
In una difesa non impeccabile non trova i consueti riferimenti rendendosi protagonista di una partita incolore.

GALLI: 5-
L'adattamento al ruolo di interno di centrocampo lo confonde a tal punto da renderlo irriconoscibile.
Non è il suo anno nel suo ruolo, figuriamoci in un altro.

BERTONI: 5,5
Tocca una quantità industriale di palloni ma tutti allo stesso modo, tutti con troppa leziosità e lentezza rendendo il gioco scontato e prevedibile.

GHIOLDI: 5,5
Qualche spunto a inizio partita per poi perdersi nel seguito della partita. E' uno dei pochi piedi buoni della squadra dal quale ci si aspetterebbe un assist, un colpo di genio, un qualcosa che valga il prezzo del biglietto.

MASTROIANNI: 5
Esageratamente propenso alla quantità a totale sacrificio della qualità. Troppe sceneggiate in fase di contrasto con gli avversari, alla fine non ci crede più neppure l'arbitro. Serve incidere sotto porta tornando a fare il lavoro della punta, diversamente il goal diventa un sogno irraggiungibile.

LE NOCI: 5+
Il suo piede fatato non illumina, le sue giocate lette e anticipate dagli avversari. Ceccarelli (classe 1983) e Sereni(classe 1988)non sono certamente ragazzini alle prime armi e per sorprenderli serve qualcosa in più che una gara giocata a sotto livello in termini agonistici.

MISTER JAVORCIC: 5,5
Viste le assenze delle due punte titolari in casa amaranto ci si aspettava una Pro Patria più spregiudicata e meno attendista. La scelta di Galli lascia perplessi, la sterilità offensiva anche.

0 commenti: