Header


Lo stop del campionato non è ancora ufficiale, ma ormai tutti pensano al prossimo torneo.
La Pro Patria si è già portata avanti con la conferma del Direttore sportivo Sandro Turotti e questo vale l'acquisto di un bomber da 20 reti.
Altra certezza non da poco, visti i tempi che corrono, è la presenza al timone della società di Patrizia Testa, che ha recentemente confermato che porterà avanti la società anche nel prossimo campionato.
Il progetto è già stato delineato, seppur debba ancora essere ufficializzato dopo gli incontri con Sandro Turotti per la definitiva strategia da seguire, e vedrà protagonisti molti giovani, molti dei quali già sotto contratto come i vari Mangano, Ghioldi, Molinari, Spizzichino, Galli, Ferri, Parker, Cottarelli.
Il gioiello Kolaj farà rientro al Sassuolo per fine prestito, ma un tentativo di riportarlo a Busto sarà cosa certa.
A loro potrebbe essere affiancato qualche giocatore di esperienza non con ingaggio top, probabilmente prima di guardarsi intorno, si proverà a sondare la disponibilità dei già presenti in rosa con due nomi su tutti: Colombo e Le Noci.
Fronte caldissimo quello dell'allenatore, visto che mister Javorcic potrebbe ambire al salto di categoria dopo i risultati ottenuti a Busto. Per lui interessamenti anche da parte di un paio di società ambiziose di serie C e di una nobile decaduta che sta tornando nel calcio che conta dopo l'inferno delle serie D.
Javorcic sul tema è abbottonatissimo e la risposta alla domanda sul suo futuro è un disco rotto: "non è il momento di parlarne, lo farò con la società al momento opportuno". Idem la risposta della presidentessa Testa,che sul punto chiede di pazientare ancora un po'.
Certamente non sarà semplice trattenere il mister a Busto la cui crescita professionale non è sfuggita a più di un operatore di mercato. Inoltre, il post Corona virus imporrà a molte società, Pro Patria compresa, un downsizing delle proprie ambizioni, per cui non è escluso che la voglia di crescere del croato lo possa portare altrove.
Ovviamente, i tifosi di Busto si augurano il contrario, ma, oggettivamente, oggi la firma di Javorcic appare molto meno scontata che nel passato.
Intanto, si inganna il tempo con il toto allenatore, come ha fatto il portale "Malpensa 24" che si è divertito a proporre una lista infinita di possibili alternative al croato che comprende soluzioni difficilmente realizzabili, visti gli stipendi premium di alcuni di loro, tra cui : Beppe Scienza del Monopoli, Luca Prina ex Entella, mentre più abbordabili sembrano i nomi di Matteo Serafini, Marco Zaffaroni.
Suggestive, ma assai complicate, le proposte Oscar Brevi, Alberto Gilardino, David Sassarini o Roberto Bacchin.
L'impressione è che, in caso di addio di mister Javorcic, il direttore Turotti saprà proporre un outsider in grado di seguire la strada tracciata, che prevede nomi poco noti da far crescere, piuttosto che privilegiare curriculum già importanti.
Flavio Vergani

0 commenti: