Header


Grandi partenze in casa Pro Pro Patria che sta procedendo spedita verso la nuova linea dettata da Patrizia Testa che prevede una linea giovane in campo con valorizzazione dei talenti del settore giovanile.
Unica deroga per qualche senior quali Le Noci e Colombo che avranno il ruolo di guida per i millenials.
Per cui, ecco annunciata la partenza di Pedone, Mastroianni, Palesi, Molnar, Defendi e Tornaghi.
Se per i primi cinque i tifosi hanno compreso la scelta, non vale lo stesso discorso per il portierone Tornaghi che ha dimostrato tutto il suo valore nel corso degli ultimi due campionati.
Sui social è montata l'insoddisfazione di molti supporter biancoblu che non hanno condiviso la scelta societaria.
Molti si sono chiesti il motivo della rinuncia, visto che non sembrerebbe che il portiere avesse un ingaggio stratosferico.
Anche la giustificazione relativa al fatto che la Pro Patria dispone di un portiere giovane come Mangano, sul quale si è molto investito con un contratto di cinque anni, non convince i tifosi preoccupati dalle molte ombre legate al rendimento dell'estremo difensore nel recente passato.
Dubbi leciti, ma per avere un quadro generale e poter esprimere dei pareri definitivi occorre attendere la fine del mercato e valutare cosa arriverà al posto dei partenti.
Certo è che la perdita di Paolo lascia scoperto un ruolo delicato della squadra che andrà attentamente valutato in sede di sostituzione, anche viste le recenti esperienze vissute in quel ruolo.
Il Covid e la città dormiente sono realtà presenti con le quali fare i conti in sede di aspettative, per cui è sempre da qui che bisogna partire per valutare talune scelte di mercato.
Ai sei partenti un grazie per quanto hanno dato alla nostra maglia e un in bocca al lupo per il loro futuro.
Flavio Vergani

0 commenti: