Header

 


La "Cantera" biancoblù si arricchisce di un altro vino doc d'annata.

Più che il vino, il suo nome ricorda la sambuca d'autore, quella di qualità top: Stefano Molinari, difensore centrale della Pro Patria, che oggi ha ricevuto il miglior regalo di compleanno: un contratto triennale da professionista.

Uno sforzo della proprietà per continuare a seminare il terreno della crescita con le eccellenze locali per produrre campioni a chilometro zero.

Molinari lo abbiamo visto tutti giocare, non serve aver frequentato il corso di Coverciano per capire quanto sia bravo e quali siano le sue prospettive di carriera. Averlo in "Cantera" vuol dire due cose: o avere un centrale di valore per tre anni, oppure farlo decollare in categorie superiori con conseguenti benefici sul conto economico societario. L'unico modo per continuare a vivere il calcio di serie C in una città come Busto nella quale tanti a parole si dicono innamorati della Pro Patria, ma pochissimi a fatti.

Flavio Vergani 

0 commenti: