Header





Tranquilli, nessuna risottata o polenta e bruscitti, finito il lockdown, si torna a parlare(finalmente) di Pro Patria anche in via Pozzi, dove qualcosa bolle in pentola.

Cosa non è dato a sapere, visto che, nonostante due ore di "face to face" con il presidente Giovanni Pellegatta, non siamo riusciti a scucirgli con esattezza i dettagli dell'appuntamento che la presidenza ha deciso di proporre in prima persona al consiglio, per ridare energia al sodalizio.

Visto il periodo, non è difficile pensare che il tutto possa essere riferibile alla campagna tesseramenti al club, che potrebbe essere inaugurata con un big event nella sede di via Pozzi, per dare modo ai tifosi di ritrovarsi in sicurezza a festeggiare l'avvio della stagione.

Un open day, anzi, un open evening, al quale potrebbe partecipare parte della squadra.

Sul punto, il presidente Pellegatta non conferma e non smentisce, ma sembra di capire che non siamo lontani dalla realtà.

Un'altra iniziativa che il club potrebbe valutare riguarderebbe la presenza simbolica allo stadio, o meglio, fuori dallo stadio, per trasmettere vicinanza alla squadra nel match di campionato con la Pro Vercelli. Un modo simbolico, ma di grande effetto, per far capire ai giocatori che gli spalti vuoti saranno solo un'impressione, in quanto il calore dei tifosi sarà comunque percepibile.

Insomma, il presidente ha le idee chiare e fin da oggi assegnerà i compiti al team operativo per la realizzazione degli obiettivi.

Il primo giorno di scuola è arrivato anche in casa Pro Patria Club. A proposito  di scuola, vista la recente promozione di mister Javorcic, non è che la sorpresa di Pellegatta comprenda la consegna del diploma a mister Master?

Flavio Vergani


 

0 commenti: