Header

 

Livorno Pro Patria è il battesimo ufficiale dei tigrotti per la stagione 2020-2021

In casa degli amaranto i ragazzi di Javorcic si ritroveranno un avversario molto motivato.

Il cambio di società dopo 21 anni di era Spinelli dovrebbe dare una nuova vitalità alla piazza Livornese.

L’ultimo posto in serie B dell’anno scorso ha ucciso moralmente il Livorno che con il nuovo patron Navarra, vorrebbe ritornare subito nella serie cadetta.

Tra i tifosi locali c’è molta preoccupazione per questo passaggio di consegne, ma alla base della nuova cordata dovrebbero esserci i presupposti per fare bene.

Il Livorno costruito piano piano in una estate quindi molto travagliata, sarà il primo avversario dei bianco blu.

Analizziamo come potrebbero giocare le due squadre.

 

Sulla panchina dei padroni di casa si siede Dal canto, che prende il posto di Emanuele Filippini.

Un 4-3-3 con:

Portiere:  Romboli

Difesa: Boben e Di Gennaro in posizione centrale, mentre Morelli e Parisi sulle fasce. (Coppola al posto di Rizzo è una possibile alternativa)

A centrocampo D’Angelo, Agazzi e Rizzo (in ballottaggio c’è anche Murilo)

In attacco le due punte più arretrate Mansura e Porcino con il più avanzato Mazzeo (o Raicevic valida alternativa).

La Pro invece dovrebbe rispondere sempre con un 4-3-3:

Portiere: Greco (che vincerebbe all’ultimo sul compagno  Mangano)

Difesa: Molinari con Saporetti centrali e Pizzul con Colombo esterni. (Gatti e Spizzichino dovrebbero esordire nel secondo tempo)

Centrali sarebbero: Fietta Brignoli e Ghioldi con il primo in posizione centrale

In attacco si risparmierebbe Le Noci, per preferire un Kolaj e Latte lath esterni con la punta avanzata Parker.

Galli in forse fino all’ultimo per una maglia da titolare dovrebbe andare in panchina.

Javorcic ovviamente il nostro mister.

 

Ore 17, stadio A. Picchi di Livorno

In diretta sui canali facebook della Pro.

 

Simone Merlotti.

 

0 commenti: