Header

 

Ti conoscevo già, perché sedevi negli stessi banchi della “mia” Sveva.

Mi raccontava di te, della tua simpatia, della tua sensibilità, dei tuoi abbracci e dei tuoi sorrisi luminosi come il sole.

Conoscerti, però, è stato diverso.

Ricordo quel giorno, alle scuole Bertacchi, quando tu e i tuoi compagni coloraste l’Aula Magna di biancoblù, per accogliere la Pro Patria di mister Cusatis, di Serafini e di Cozzolino.

Sembrava di essere in curva e voi tanti piccoli ultrà.

Tu, più di altri, intuisti il fascino del biancoblu, la magia dei nostri colori e non perdesti l’occasione per vivere il nostro mondo.

Non lo hai fatto da principiante, ma fin da subito da protagonista, abbracciando in tutti i sensi la tua nuova passione.

L’amicizia profonda con Cozzolino, quando ancora ti chiamavano Danielino, fu il matrimonio simbolico con una fede grande che ti mettesti al dito e che mai più ti sei più sfilata.

Poi, fosti amico di tutti e di tutte.

Ho cercato sul tuo profilo Facebook una foto con tutti i tuoi amici da pubblicare, ma è stato impossibile trovarne una con tutti, perché la tua amicizia non conosce orizzonti, la tua generosità abbraccia i confini del mondo e lo fa sembrare piccolo.

Sei un ragazzo magnetico, ma il tuo magnetismo è diverso da tutti gli altri: ha solo il polo positivo che sa attrarre a sé gli altri, quello negativo non ti è mai appartenuto.

Sei la banca del sorriso, una banca diversa da tutte le altre, perché tu regali a piene mani il tuo affetto, i tuoi sorrisi, i tuoi abbracci.

E’ passato molto tempo da quando ti vidi seduto al banco con la maestra Elena, eri il Danielino, ora sei diventato il Daniele, ma non hai perso nulla della tua bellezza che ti fa essere una persona straordinaria.

Avevi un solo difetto che hai saputo correggere nel tempo, eri milanista.

Ora, sei anche consigliere del Pro Patria Club e questo è un grande onore per noi, un regalo grande per il quale ti diciamo grazie. Sei il nostro orgoglio.

Sei anche pasticcere, attore e nuotatore, oltre che il ragazzo che vorrebbero avere tutti i genitori.

Oggi, il popolo biancoblù ti stringe forte virtualmente e tu saprai sentire tutto il suo affetto, grazie alle tua straordinaria sensibilità. Non ti basterà tutto il giorno per ringraziare i tanti amici che hai nel tuo cuore e questo è il miglior regalo che potevi farci.

Buon Compleanno Daniele, il nostro augurio è di non cambiare mai. 


Rimani quello che sei.

Una persona grande, anzi “De Grandis”!

Auguri!

Flavio Vergani

 




.


.


0 commenti: