Header

MANGANO: 6  Capita nuovamente quanto già visto con la Pro Sesto, due tiri in porta e due goal, La differenza sta nel nome del portiere che apre il processo a prescindere, appena ne capita l'occasione. Il goal degli ospiti è una ghiotta occasione: il tiro teleguidato con il laser si poteva prendere? E chi lo sa?

LOMBARDONI: 6- Dietro una mezza garanzia a vita, quando tenta di dare una mano in fase di impostazione spesso sfiora il reclamo. Troppo ingenuo sul fallo che origina il pareggio ospite, tra l'altro al limite del calcio di rigore.

BOFFELLI: 6 Leader della difesa, lo si sente solo lui quando alza la squadra e muove il telecomando

SAPORETTI: 6  Fa il suo senza lode e senza infamia, una garanzia a prescindere

GALLI: 6+Primo tempo eccellente quando ritrova il suo ruolo di esterno di centrocampo, poi, complice la giornataccia di Brignoli, si adatta, o meglio, cerca di adattarsi ad un ruolo che a nostro avviso mai sarà il suo.

SPIZZICHINO: 5,5  Nulla di nuovo su questi schermi, intraprendente quando attacca, timido quando difende, anche se su quest'ultimo punto appare più ordinato.

BRIGNOLI: 5 Il look lo fa apparire con qualche anno in più e sappiamo quanto piacciano a Busto le teste con pelo corto, ma, stavolta, non si è vista la qualità paragonabile ai nostri ricordi legati a giocatori del genere.

BERTONI: 6  Si fa ammirare come i soprammobili di "Capodimonte", tanto fragili, quanto di qualità. Le sue finezze a volte fanno elegante il centrocampo, poi, quando si avvicina la fine della gara e lui continua a ricamare con l'uncinetto, viene voglia di spaccare il Capodimonte, pur sapendo il suo valore.

NICCO: 6  Meriterebbe mezzo punto in più per la ripartenza che ha originato il goal della Pro Patria, ma da uno come lui te lo aspetti. Per cui, normale amministrazione, manca ancora di tenuta atletica e questo è una costante dei secondi tempo bustocchi.

PARKER: 7,5  Un punto in più per il goal che corona la solita partita generosa e di sostanza. La crescita di questo giocatore è esponenziale e i goal realizzati ne sono la conseguenza.

LATTE LATH: 6+ Un" più" per l'assist a Parker che ha provocato il rigore. Un "no look" davvero pregevole che nobilita una gara in chiaroscuro. Il palo è sinonimo di sfortuna, anche se la porta era spalancata e una punta dovrebbe andare a nozze.

Flavio Vergani



0 commenti: