Header

 LUCA DI FALCO (IL GIORNO)

Arriva la Pro Sesto, squadra in salute e reduce da tre vittorie consecutive. Ti aspetti che giochino ancora con il trequartista come già fatto vedere anche in trasferta a Pistoia? In questo caso, come sarà sollecitato il centrocampo bianco-blu?

“La Pro Sesto è una squadra solida, con tanta corsa nel DNA, che attraversa un ottimo momento di forma. Li abbiamo studiati e siamo preparati. Domani bisognerà giocare bene anche e sopratutto dal punto di vista strategico. Mi aspetto di vedere gli stessi avversari ammirati ultimamente”.

LUCA SPRIANO (LA PREALPINA)

Pro Sesto d’alta classifica, una sorpresa o se l’aspettava?

“Non ha tanto senso parlare di alta classifica in questo momento perchè è ancora troppo presto e tutto è in evoluzione. C’è grande equilibrio. Sicuramente, la Pro Sesto ha confermato di meritare i punti che ha. E’ un anno, in generale, sorprendente, incerto e imprevedibile. Ci possono stare queste situazioni, vedi anche il Grosseto o altre squadre negli altri Gironi di Serie C”.

Come sta il gruppo fisicamente e come sta convivendo psicologicamente con l’emergenza Covid-19 e con i tamponi continui?

“Ci stiamo adattando e abituando ad una situazione difficile e pesante, ma ormai deve entrare a far parte del nostro quotidiano. Il gruppo fisicamente sta meglio rispetto a qualche settimana fa, anche nei singoli. Ci stiamo preparando le prossime 5 partite ravvicinate sperando di avere più giocatori possibili a disposizione”. 

FRANCESCO INGUSCIO (LA PREALPINA)

Come si approccia la Pro Patria, appunto, a queste 5 partite? Possono dare un primo indirizzo alla Stagione bianco-blu?

“Sicuramente ci diranno qualcosa in più rispetto a quello che sarà il Campionato. Arriveremo a due terzi delle squadre affrontate, quindi i dati saranno maggiormente realistici, anche se prima andrebbero affrontate tutte le avversarie per poi potersi lasciare andare ad un giudizio completo. Nel mezzo ci sarà equilibrio e imprevedibilità”.

Come si riesce a lavorare sulla tattica avendo così poco tempo per allenarsi?

“Ci si concentra sul recupero e sulla strategia. Gli allenamenti servono per recuperare energie, provare qualcosa. Le sedute video diventano determinanti”. 

FRANCESCO CASTIGLIONI (VARESENEWS)

Quanto può influire sull’andamento del Campionato giocare così a “singhiozzo” (variazioni, rinvii ecc..)?

“Influisce moltissimo. E’ proprio la particolarità di questa Stagione. E’ fondamentale saper gestire queste situazioni, così come avere la rosa sempre al completo o quasi. E potrebbe non bastare perchè c’è sempre l’ombra del Covid-19 che render ancora più incerta ogni preparazione o strategia. Inciderà per forza di cose anche sulla classifica finale”. 

GIOVANNI CASTIGLIONI (VARESESPORT)

Questa Pro Sesto assomiglia molto alla Pro Patria di due anni fa. Qualche difficoltà iniziale, poi crescita costante senza mai cambiare identità di squadra e di gioco. È questo il segreto per non sentire il salto di categoria?

“I numeri sono simili, è vero, ma è difficile fare i paragoni con la nostra Pro di due anni fa, sopratutto per il campionato di Serie D affrontato da loro e il nostro per arrivare in C. Lo stesso vale anche per il presente e per la categoria dove siamo ora. Annata troppo particolare”.

0 commenti: