Header

 


Luigi Liguori, Claudio Manzi e Ciro Palmieri giocano nella Fermana, in serie C, o meglio, sono riserve.

Il loro valore a bilancio in termini di diritti economici? 5 milioni di euro a testa.

Sono in prestito dal Lille, squadra francese. Cosa c’entra il Lille? C’entra, eccome se c’entra.

I francesi hanno ceduto al Napoli la punta Osimhen per 70 milioni di euro, cifra del tutto virtuale, infatti una parte di questi soldi sono stati scontati dalla cessione del portiere Karnezis e, appunto, i tre ragazzi di cui sopra, ceduti dal Napoli al Lille. La valutazione precisa dei quattro sarà nota con la pubblicazione del bilancio, ma rumors parlano di 20 milioni totali. Meccanismo che ha permesso al Lille di realizzare l’ambita plusvalenza e al Napoli di non sborsare i 70 milioni cash.

Un meccanismo diffuso che sta coinvolgendo molte società di serie A.

Infatti, secondo il quotidiano “Domani”, la serie C è stata convertita in un pianeta ricco di plusvalenti e nel pezzo pubblicato ieri se ne dà precisa spiegazione.

Ecco la lista : Alessio Girgi, difensore, classe 2000, prestato al Legnago da parte dell’Atalanta, acquistato dagli orobici dal Genoa a 2 milioni con plusvalenza per i liguri di 4 milioni. Giocatore che mai ha giocato nell’Atalanta e solo sei minuti nel Legnago. Identico discorso vale per Alessio Capanna, stesso percorso e ora al Ladislopoli in Eccellenza. Per lui, identica valutazione di 2 milioni di euro con pochissima frequenza del campo di gioco.

Atalanta sempre citata dal giornale diretto da Stefano Feltri, figlio del più noto Vittorio Feltri, a riguardo di Lorenzo Babbi, parcheggiato dai bergamaschi al Piacenza, acquistato dal Cesena a 800 mila euro, con plusvalenza per i romagnoli.

Anche l’Inter ha una rappresentanza di plusvalenti in serie C, come Federico Vailetti, classe 1999, ceduto a giugno al Genoa per 6 milioni con plusvalenza di 5,95 milioni di euro, ora alla Carrarese. Non finisce qui, la società nerazzurra ha prelevato dal Pescara Marco Pompetti ( 4 milioni), ora alla Cavese, e Davide Zugaro De Matteis (4,5 milioni), parcheggiato al Giana Erminio.

Nel Como, ecco Ismael H’Maidat, classe 1995, acquistato dal Brescia da parte della Roma per 3,15 milioni. Il talento olandese-marocchino ha zero minuti giocati nel Como.

Ci sono giocatori riconducibili alla Juventus nella rosa dei bianconeri under 23, come Felix Correia, il calciatore più costoso della serie C, pagato dai bianconeri ben 10,5 milioni di euro, versati nella casse del Manchester United, con robusta plusvalenza per gli inglesi, che, in cambio, hanno acquistato dalla Juventus Moreno Taboada ( 10 milioni di euro, con 9,5 milioni di plusvalenza).

Tra i titolari della under 23 troviamo Ferdinando Del Sole, pagato 3,7 milioni al Pescara, Alejandro Marques, pagato 8,2 milioni di euro al Barcellona.

Usciti dalla Juventus, ma parcheggiati in serie C, anche Eric Lanini, ceduto al Parma con plusvalenza di 2,2 milioni e ora al Novara), Cristian Brunino, ceduto al Pescara per 68 mila euro e ora la Teramo, Erik Gerbi, prestato al Teramo dalla Sampdoria che lo aveva preso dalla Juventus per 1,3 milioni di euro, azzerando ai bianconeri il costo di ammortamento.

Ultimo, Mattero Stoppa, pagato 1 milione di euro dalla Sampdoria alla Juventus, con plusvalenza di 122 mila euro, parcheggiato alla Pistoiese.

Il giornale di Stefano Feltri conclude la sua indagine con una riflessione: “Chi l’avrebbe mai detto che la nostra serie C fosse un torneo così competitivo?

LEGGI L' ARTICOLO PUBBLICATO SU "DOMANI"

Flavio Vergani

0 commenti: