Header

 GRECO: 7

Inoperoso per lunghi tratti della partita, poi Danielson spara all'incrocio e lui vola e respinge, poi Danielson spara ancora all'incrocio e lui vola e respinge. Mezzo voto in meno perchè non si ricorda che senza pubblico si sente tutto, anche quando dice al raccattapalle "fai sparire quel pallone" per ritardare la rimessa. Birbante!

PIZZUL: 7+

Danielson fisicamente ricorda Do Prado e in qualche giocata ( poche)lo ricorda, sembra la lotta tra Davide e Golia, ma vince la "Golia". A inizio partita qualche presente ospite sorrideva chiedendosi se fosse "Bruno Pizzul". Ride bene chi ride ultimo.

GATTI: 7

Baluardo insuperabile per tutti e soprattutto per il suo pari specie Gatti. Il micio comasco ha miagolato, il gatto bustocco ha ruggito

BOFFELLI: 7

Tanta "Cazzima", con lui dietro la difesa è un 'altra cosa. Ha nel dna la qualità del leader e questo è un'assicurazione in modalità "kasko" per la difesa tigrotta.

LOMBARDONI: 7

Lombardoni fa rima con Gabrielloni, finisce qui la similitudine. Il tigrotto gioca, il comasco parla e l'attacco comasco è facilmente disinnescato. Per la miglior difesa del torneo servono fatti e non parole per batterla.

COLOMBO:7

Esperienza da vendere e tanto lavoro di diplomazia con un arbitro che è meglio perderlo che trovarlo. 

NICCO: 7,5

Standing ovation per una prestazione perfetta per intensità e qualità. Nonostante l'ammonizione che dovrebbe frenarlo, accellera quando serve e detta i tempi quando è necessario.

BERTONI: 7

Calcio d'angolo vincente per Latte Lath, spedisce negli spogliatoi Crescenzi, lucido e freddo in cabina di regia.

LATTE LATH: 8

Goal, assist, corsa, imprevedibilità per una vera e propria standing ovation alla sua uscita dal campo. Si sta sempre più disciplinando e integrando con il gioco dei tigrotti dimostrandosi di valore assoluto.

PARKER: 7,5

Un punto in più per il goal che incornicia una prestazione generosa. Spesso la testa suggerisce giocate di qualità che i piedi non riescono a produrre, quando testa e piedi si parleranno farà il salto di categoria che insegue da tempo.

MISTER JAVORCIC. 8

Inseguiva questa vittoria di prestigio da tutto il campionato e la ottiene con una partita perfetta. Non sbaglia una mossa, imbavaglia le trame del Como con una pressione a 100 atmosfere, riparte con l'arma letale Latte Lath servendo al posto dell'aperitivo un cappuccino caldo al tecnico ospite Gattuso. Non è giornata per gli allenatori con questo cognome.



 


0 commenti: