Header

 Turno sulla carta facile per la Pro Patria che domani, alle 15, allo "Speroni" incontrerà il Piacenza degli ex Battistini e Pedone.

Il Piacenza, seppur ha cambiato ruolino di marcia nel 2021 grazie a cambi di natura tecnica e tattico, occupa il quindicesimo posto in classifica a ben 16 punti di distanza dai tigrotti.

Pochissime vittorie (6), tanti pareggi ( 12) e tante sconfitte (10), dicono di una squadra abbordabilissima per i biancoblu, che hanno l'occasione per attaccare il terzo posto in classifica, occupato da un declinante Renate. 

Una lotta che comprende anche Alessandria e Lecco.

Il Piacenza in trasferta ha vinto 3 volte, pareggiato 5 volte e perso 6 volte.

Se la Pro Patria sarà quella vista contro il Como la previsione dice di un "no match" per gli ospiti, anche se i numeri dell'attacco piacentino non sono da trascurare: 34 reti all'attivo, ossia settimo miglior attacco del girone (+7 rispetto alla Pro Patria). Invece, difesa gruviera per i biancorossi, con 36 reti subite (il doppio esatto di quelle subite dalla Pro Patria), ossia quindicesima peggior difesa del torneo.

Facendo uno più uno, si può pensare ad una domenica non impossibile.

Flavio Vergani

0 commenti: