Header

 Dopo il rinnovo di contratto alla sorpresa del campionato Luca Pizzul, la Pro Patria mette in cassaforte il metronomo del centrocampo, l'"Iniesta" biancoblù, colui che nello scorso campionato ha regalato le migliori prestazioni della sua avventura in maglia a strisce biancoblu: Luca Bertoni 

Insomma, la Pro Patria riparte dai "Luca", nome che deriva da Lyke che significa "luce".

Luce del centrocampo, luce di gioventù, voglia di mettersi in luce, riferimenti non casuali e perfettamente adatti per i due tigrotti .

La conferma di due giocatori che sono stati pilastri del gioco di mister Javorcic. Un indizio sulla sua permanenza a Busto? No, solo una speranza, un appiglio, come quando cisi aggrappa a qualsiasi piccolo segnale per trovare ottimismo in una situazione che appare disperata.

L'intervista rilasciata dal mister a "Rete 55", nell'ambito della trasmissione "Biancoblù", non ha svelato nulla di più di quanto non si sapeva, anche perchè la domanda diretta  (inutile) sul suo futuro non è arrivata, certo è che se lo scorso anno la risposta automatica alla domanda "mister dove andrà il prossimo anno?", era "sto riflettendo", quest'anno manca anche questo dubitativo. Si va per impressioni e dall'eloquio del mister, dalle sue sfumature comunicative, dal suo riferirsi molto al passato per celebrarlo, per emozionarsi, per fissare quanto è stato fatto, è sembrato che il suo futuro possa essere altrove.

D'altra parte, quanto fatto a Busto in questi quattro anni è davvero tanto e forse il massimo possibile. Difficile pensare che un allenatore giovane e rampante come il croato non senta covare il fuoco dell'ambizione nel suo cuore e questo è il momento giusto per capitalizzare quanto finora investito nel suo processo di crescita.

Ovviamente, speriamo di sbagliarci.

Flavio Vergani 


0 commenti: