Header

 


La Pro Patria ha scelto il suo condottiero e, tra i due litiganti, il terzo gode.

Niente Madonna o Gilardino, the winner is : Luca Prina, tecnico spesso presente sulle tribune dello "Speroni" e che condivide con il Direttore Sportivo Sandro Turotti il luogo di nascita.

Biellese, classe 1965, con esperienze sulle panchine di Canavese, Biellese, Entella, Mantova, Chievo e Rezzato, e, infine, direttore tecnico della squadra bresciana.

Gli amori fanno giri immensi e poi ritornano e il solo sentire parlare di Rezzato fa fare un salto nel passato recente, ma le coincidenze non finiscono qui. L'esperienza mantovana di Prina seguì quella di mister Javorcic. In sintesi, un percorso parallelo che trova la sua consacrazione con l'arrivo a Busto. Garanzia per ottenere gli  stessi successi del mistero croato?

Chi vivrà vedrà, certo è che questo tecnico ha scritto sul suo curriculum un'impresa non da poco, ossia la promozione in serie B con l'Entella Chiavari nel 2014 e tre gare in serie A alla guida del Chievo.

Un allenatore che ha in tasca il patentino Uefa, quindi pronto per la serie superiore, che questa Pro Patria meriterebbe ampiamente. Il progetto tecnico è maturo per il salto di qualità, acerbe sono le strutture, il coinvolgimento della città, la determinazione nel perseguire un progetto comune a largo respiro.

Chissà che "Prina o poi", ci possa essere il cambio di passo.

Benvenuto Mister!

Flavio Vergani

0 commenti: