Header

Il caldo, il sintetico forse troppo sabbioso e i carichi pesanti che si fanno sentire, condizionano la partita della Pro, che pare subito troppo lenta e stanca rispetto ad una Caronnese più in forma e forse abituata al terreno di gioco. Partita di allenamento come dice mister Prina, che cambia la formazione parecchie volte per dare minutaggio in pratica a tutti i giocatori. I tigrotti partono con i due nuovi arrivi, il portiere Caprile e l’attaccante Piu. Quest’ultimo resiste per una trentina di minuti e viene sostituito da un Giardino meno brillante delle altre occasioni, ma comunque ancora una volta si segnala come possibile elemento dal futuro valore. La Caronnese spinge bene sulle fasce e ha un gioco molto più tecnico. Da segnalare Diatta e Vitiello che non solo creano gioco, ma pressano molto bene nella loro porzione di campo. Il gol arriva proprio da una azione di Vitiello, che scambia con Bossi che calcia potente vero il portiere bianco-blu che si fa trovare pronto alla respinta, ma Esposito non marcato, ribadisce in gol una palla molto semplice. La Caronnese fino a quel momento è stata meglio degli ospiti e il gol lo prova a fondo. Nella ripresa Prina, mette in campo parte di quella che dovrebbe essere la vera squadra della C, con Fietta, Colombo, Pizzul e Ghioldi, che paiono subito molto più in forma. È una Pro diversa, anche se sempre molto macchinosa, ma come detto all’inizio, il campo e il caldo non permettono molto di meglio. La Caronnese potrebbe raddoppiare in due occasioni ma non riesce solo per la cattiva mira dei suoi attaccanti. L’afa  inizia a minare la concentrazione ed il fisico anche i padroni di casa. I tigrotti trovano un bel gol di Pizzul che riprende una palla in uscita dall’area e al volo trova l’angolino alto alla destra del portiere. 1 a 1 che mette in pari una partita che in quel momento vede gli ospiti migliorarsi sempre di più. Durante i minuti conclusivi un fallo discutibile in area di Yamba su Parker provoca il rigore che lo stesso Paker trasforma con freddezza. Dopo la marcatura Bustocca nulla da segnalare se non un paracadute a motore che sorvolando lo stadio toglie per qualche secondo la concentrazione agli astanti. I color i bianco e blu, sono una sorta di bandiera che sventola in cielo, che sembra voler salutare i vincitori di questo match.  In sintesi, una partita che serve solo come allenamento, con tante idee da provare in campo e altrettanti giocatori da testare in prossimità di una stagione che piano piano si avvicina. Alcuni tigrotti sono parsi più spenti, Vaghi, Nicco e Brignoli, altri più in forma come Fietta, Colombo e Parker. Questo non vuol dire assolutamente nulla visto che il pomeriggio torrido e la stanchezza degli allenamenti è stata la condizione principale che ha segnato il rendimento dei tigrotti. Una cosa particolare è la presenza di Le Noci tra i disponibili in panchina, nonostante in organigramma non sia più un giocatore ma un collaboratore tecnico. In porta il giovane Barlocco e il centrale Zeroli, riescono a trovare minuti per farsi notare dal pubblico. Due elementi che potrebbero divenire il futuro della Pro, ma questo ovviamente lo deciderà mister Prina. Il prossimo match il 19 contro la Feralpisalò in coppa Italia, e a seguire l’amichevole il 21 agosto contro la Castanese.

Il 29 agosto partirà il campionato con la squadra di Prina che in casa affronterà l’Albinoleffe.

 

CARONNESE-PRO PATRIA 1-2 (pt.1-0)

CARONNESE (4-3-3): Ansaldi (1’ st Angelina); Ballone (1’ st Coghetto), Galletti, Cosentino (19’ st Yamba), De Lucca (14’ st Cattaneo); Diatta (1’ st Vincenzi), Vernocchi (32’ st Gulli), Putzolu; Bossi (1’ st Musazzi), Vitiello (44’ st Boschetti), Esposito (14’ st Torin). A disp.: Catizone. All.: Scalise.

 

PRO PATRIA (3-5-2): Caprile (1’ st Barlocco); Zeroli (1’ st Molinari), Boffelli (1’ st Ballarini), Saporetti (27’ st Zeroli); Vaghi (32’ st Giardino), Nicco (1’ st Colombo), Brignoli (1’ st Fietta), Galli (1’ st Ghioldi), Pierozzi (1’ st Pizzul); Castelli (1’ st Stanziani), Piu (32’ pt Giardino, 27’ st Parker). A disp.: Le Noci. All.: Prina.

Simone Merlotti

 

 

ARBITRO: Di Summa di Varese.

Marcature: pt 41’ Esposito; st 23’ Pizzul, 39’ rig. Parker


0 commenti: