Header

 La partita di ieri ha lasciato l'amaro in bocca, soprattutto per la direzione arbitrale che ha penalizzato la Pro Patria. 

Il video pubblicato parla da solo, trattasi di oggettiva penalizzazione e non soggettiva penalizzazione.

In casa Padova si fanno orecchie da mercante e si sfiora il ridicolo nell'identificare un fattore che avrebbe influito sul gioco degli ospiti : l'erba alta.

Lo dichiara il giocatore patavino Monaco al quale, evidentemente sono sfuggite le decisioni arbitrali sfavorevoli alla Pro Patria e la gomitata rifilata dal suo compagno ad un calciatore bustocco, in quanto impegnato a misurare l'altezza dei fili d'erba del campo.

In sintesi, non è stata colpa dell'arbitro, ma del nostro consigliere Mario Beliusse che cura il prato dello "Speroni". 

Flavio Vergani 

0 commenti: