Header

La Pro Patria pareggia per uno a uno il match esterno con il Piacenza in una gara davvero mediocre.

Nel primo tempo vince la noia con zero occasioni da rete per entrambe le contendenti.
Nella Pro Patria, che presenta  Sportelli in luogo di Molinari, Nicco e Bertoni sono spesso imprecisi, non pervenuto l'attacco con Castelli e Stanzani presenti solo in distinta.
Mister Prina se ne accorge e al rientro dagli spogliatoi cambia il volto dei tigrotti: fuori Sportelli (infortunato) per Fietta, fuori Castelli per Parker e fuori Stanzani per Piu.
Una bocciatura meritata per i tre usciti, ma non solo per loro, l'impressione è che la lista degli insufficienti fosse popolata e c'era solo l'imbarazzo della scelta.
Il secondo tempo partiva con ben altro piglio tigrotto e i biancoblu trovavano la rete del vantaggio con Parker.
Da lì, i tigrotti badavano solo a difendersi , senza mai offendere e questo alla fine si rivelerà un grande errore.
Il Piacenza rimaneva in dieci per l'espulsione di Tafa a un quarto d'ora dal termine, ma, anche in questo caso, la Pro Patria non modificava il suo assetto guardingo.
Poi, i tigrotti spegnevano l'interruttore e, nonostante la superiorità numerica, non si facevano vivi nei pressi della porta avversaria se non per un tiro di Più. Troppo poco.
I locali pareggiavano con Gonzi a sei dal termine e poi andavano vicinissimi al gol del vantaggio in tre occasioni.
Alla fine un punto a ciascuno, ma è la Pro Patria a dover recitare il mea culpa, prima per un inizio di gara davvero rinunciatario e poi per non aver sfruttato la superiorità numerica con un atteggiamento meno difensivista.
Flavio Vergani

PIACENZA CALCIO 1919 – AURORA PRO PATRIA 1919       1 – 1      (0 – 0)

Marcatori: 9′ s.t. Parker (PPA); 39′ s.t. Gonzi (PIA)

 

PIACENZA CALCIO 1919 (3-4-2-1): 22 Stucchi; 25 Armini (1′ s.t. Tafa), 14 Codromaz, 4 Nava; 15 Parisi (1′ s.t. 19 Rabbi), 8 Suljic (19′ s.t. 10 Cesarini), 18 Bobb, 21 Giordano (1′ s.t. Burgio); 23 Corbari, 26 Gonzi; 9 Dubickas (24′ s.t. 7 Lamesta).

A disposizione: 1 Pratelli, 12 Libertazzi, 13 Marchi, 24 Marino, 28 Spini, 32 Gissi. All. Scazzola.

 

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Caprile; 6 Sportelli (1′ s.t. 16 Fietta), 4 Saporetti, 13 Boffelli; 11 Pierozzi, 10 Nicco (43′ s.t. 25 Ferri), 14 Bertoni, 3 Galli, 15 Pizzul (44′ s.t. 21 Colombo); 7 Stanzani (1′ s.t. 27 Piu), 30 Castelli (1′ s.t. 9 Parker).

A disposizione: 12 Mangano, 2 Vaghi, 23 Ghioldi, 24 Giardino, 26 Zeroli. All. Prina.

 

ARBITRO: Dario Di Francesco di Ostia Lido (Andrea Cecchi della Sezione di Roma 1 e Rodolfo Spataro della Sezione di Rossano. Quarto Ufficiale Davide Gandino della Sezione di Alessandria).

 

Angoli: 8 – 1. 

Recupero: 3′ p.t. – 4′ s.t.

Ammoniti: Tafa (PIA); Pizzul, Saporetti (PPA).

Espulsi: Tafa per doppia ammonizione al 31′ s.t.

Note: Giornata ventosa e soleggiata. Terreno di gioco in buone condizioni. 

0 commenti: