Header

 "Siamo sulla strada giusta, in questo momento dobbiamo tenere la barca a galla, partite come quella di domenica non sono casuali, non so quanto tempo ci vorrà, ma quando sarà il momento di guardare la classifica, la nostra squadra arriverà a raggiungere gli obiettivi societari".

Queste le convinte parole di mister Prina nella conferenza stampa pre Lecco.

Il mister, confortato dalla prestazione della Pro Patria giocata in undici contro quindici, rinforza le certezze del suo lavoro, finora ostacolato da troppe assenze e da qualche scommessa persa in sede di calciomercato.

Il mister ritrova Vezzoni e Molinari, ma perde Parker e Più usciti con le ossa rotte dal match contro i patavini che, mentre controllavano con il calibro l'altezza dell'erba, menavano come fabbri con gambe e soprattutto gomiti. Chiedere a Stanzani per conferma, non all'arbitro che ha visto tutto tranne quello che doveva vedere.

L'inutilità del quarto uomo si confermerà nella gara odierna, quando a Lecco sarà di Legnano, una designazione davvero curiosa, sperando che non sia oggi la prima volta che l'inutilità decida di diventare utilità.

Tante le novità in casa Pro Patria nel match di oggi che scenderà in campo con Caprile in porta, davanti a lui Boffelli, Saporetti e Molinari, a centrocampo Pierozzi, Nicco, Fietta, Pizzul e Ferri, con quest'ultimo preferito ad un Galli in palese difficoltà, in avanti Stanzani e Banfi.

 

Flavio Vergani

Flavio Vergani

0 commenti: