Header

Non sono il Gronchi rosa, ma poco ci manca, le interviste del Direttore sono rare, per cui meglio approfittarne fin che ci sono. Così, abbiamo scopiazzato la bella intervista pubblicata sul sito official della società, senza cambiare una parola. Perchè le parole di uno che è abituato a fare i fatti sono sempre poche ma buone,

Flavio Vergani 

from : www.aurorapropatria1919.com 

Parola al Direttore Sportivo bianco-blu Sandro Turotti.

NULLA E’ SCONTATO

“Partiamo da un concetto fondamentale. Esserci, oggi, non è scontato. Tornando indietro di qualche mese e pensare di essere qui, pronti per una nuova Stagione ci riempie di orgoglio e soddisfazione. Il GRAZIE, ancora una volta, va al nostro Presidente, Patrizia Testa, alla sua famiglia, a tutti gli Sponsors. Quelli che hanno confermato e aumentato il loro impegno e i nuovi partners bianco-blu che hanno deciso di intraprendere questa strada con noi. Un ringraziamento speciale a tutti i nostri tifosi, i fedelissimi abbonati e quelli che compreranno i biglietti per venire a vederci e sostenerci; abbiamo bisogno di voi!”

GIRONE A 2022-2023

“Da quando siamo tornati in Serie C quello che andremo ad affrontare sarà il Girone più difficile. Sono retrocesse dalla B due squadre importanti come Vicenza e Pordenone. Ci sono tanti Club che vogliono vincere.

Sulla carta risulta complicato intravedere formazioni che lotteranno per la salvezza perché anche le neopromosse hanno lavorato benissimo e domani con l’Arzignano ne avremo la prova.

Basandoci sulla classifica della scorsa Stagione, tante squadre arrivate nelle prime posizioni, cosi come quelle della parte bassa, si sono rinforzate e hanno costruito delle Rose ancora più forti e competitive. Dovremmo mettere qualcosa in più e lottare tutti insieme”.

LA PRO PATRIA

“Abbiamo deciso di dare continuità a questo gruppo. L’ossatura è stata confermata in blocco, inserendo dei giovani molto interessanti. E’ una squadra con ampi margini di miglioramento. La parte finale dello scorso campionato deve essere un punto di partenza per la nuova annata.

In panchina è arrivato Vargas che si è approcciato benissimo alla nuova realtà. Ci stiamo conoscendo. C’è entusiasmo, voglia di migliorare, volontà di imporre la sua mentalità. Il lavoro è appena cominciato e naturalmente ci vorrà il tempo necessario per poter esporre le sue idee e svolgere il proprio lavoro.

Caprile è stato sostituito con Del Favero, portiere con un percorso chiaro e una carriera che parla da sola. Lombardoni lo considero a tutti gli effetti un nuovo acquisto. Il brutto infortunio gli ha permesso di avere rabbia e cattiveria agonistica che potrà essergli utile nel prosieguo di carriera. Vezzoni ha giocato poco nel 2021-2022 e su di lui puntiamo molto. Abbiamo poi inserito altri ragazzi giovani come Perotti, Ndrecka, Citterio e Piran, un gradito ritorno. Abbiamo, purtroppo, dovuto affrontare due episodi sfortunati con gli infortuni di Rossi e Ghioldi – per il quale stiamo valutando se evitare l’operazione – . A centrocampo puntiamo su Gavioli, ragazzo top nel Settore Giovanile dell’Inter e già con esperienza in categoria. Sarà strano non vedere in campo Riccardo Colombo, che colgo ancora l’occasione di ringraziare per questi anni  insieme. La fascia da capitano va di Giovanni Fietta, una certezza umana e professionale. Non dimentichiamo l’identità tigrotta incarnata dai più esperti – Nicco e Bertoni – sino a Mangano e Molinari, ragazzi cresciuti nel Settore Giovanile che anche quest’anno ha portato in Prima Squadra due giovanissimi come Caluschi e Cassano”.

OBIETTIVI 

“Obiettivo numero uno: che la Pro Patria continui ad essere vanto ed orgoglio della città di Busto Arsizio come realtà nel calcio professionistico della Provincia e dintorni”. 
Ragioneremo come gli anni precedenti. Due Stagioni fa eravamo già salvi a febbraio, nel 2022 abbiamo agguantato la permanenza in C a due giornate dalla fine, poi abbiamo alzato l’asticella e siamo riusciti addirittura a superare il Primo Turno Play Off. La salvezza rimane una priorità, una volta acquisti penseremo al resto, cercando di fare divertire il nostro pubblico”.

0 commenti: